Mozzarella di bufala: niente diossina.

By 22 Aprile 2008 Marzo 5th, 2017 Attualità

Le mozzarelle e il latte di bufala campana non presentano livelli di diossina pericolosi per la salute umana. E’ questo il risultato dei controlli effettuati dal Ministero della Salute nelle province campane per verificare gli indici di diossina. Gli obiettivi di questa campagna di controllo erano relativi all’identificazione di eventuali contaminazioni, per isolare gli allevamenti sospetti. Su un totale di circa mille allevamenti controllati, oltre 900 sono risultati in piena regola. L’operazione, nelle prime tre province campane analizzate, Napoli, Caserta e Avellino ha portato al prelievo di ben 265 campioni di latte (ognuno corrispondente a 3-4 allevamenti); di essi solo il 14% è risultato positivo alla diossina, con valori che secondo gli esperti rientrano nei livelli già accertati negli anni precedenti. Ovviamente, i campioni risultati positivi saranno sottoposti a più stretti controlli e ad ulteriori analisi per scoprire le origini del fenomeno. Per le province di Salerno e Benevento invece, i 115 campioni analizzati sono risultati tutti negativi alla diossina. “I risultati ottenuti dai controlli – ha spiegato il Commissario dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale per il Mezzogiorno, Antonio Limone – sono in linea con quello che sapevamo, cioè che in un ambito molto circoscritto vi fossero presenti piccole tracce di diossina”. Queste positività, secondo Limone, si erano verificate già nel 2001, ma a livelli ritenuti molto bassi e inconsistenti.
Con questa operazione- verità, quindi, si fa piazza pulita da una campagna stampa troppo precipitosa e allarmistica, e si pongono le basi per riaffermare non solo la bontà del prodotto, ma anche il ruolo di “ambasciatore gastronomico” e di simbolo del made in Italy della Mozzarella di bufala campana in Europa e nel mondo.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.