Abolita la pena di morte in Togo

By 29 Giugno 2009 Marzo 5th, 2017 Attualità

L’Assemblea Nazionale si è espressa a favore dell’abolizione della pena di morte nel Togo, paese della costa occidentale dell’Africa a confine con il Ghana, che diventa il quindicesimo paese abolizionista dell’Africa. Alla seduta plenaria che ha votato la legge era presente il premier spagnolo Zapatero che in un comunicato riportato dalle agenzie stampa, ha commentato: “il Parlamento Togolese ha levato una voce a favore della giustizia e della dignità umana”.
La legge, ordinata in 5 articoli, stabilsce la conversione della pena di morte in ergastolo e prevede in tutte le citazioni normative la sostituzione del termine pena di morte in “reclusione a vita”.
Lo stesso ministro della giustizia Kokou Tazoun, in una dichiarazione stampa afferma: “questo Paese ha deciso di istituire un sistema giudiziario sano, che riduce il rischio di errori giudiziari e garantisce i diritti delle persone”.

Questo provvedimento di riforma giudiziaria rappresenta un’ulteriore passo avanti della Repubblica Togolese verso la stabilizzazione di un paese che dagli anni novanta, dopo decenni di dittature e due golpe militari, cerca di portare avanti per favorire il processo di riconciliazione nazionale e il progresso civile.

La Comunità di sant’Egidio, da anni impegnata nell’accompagnare il dialogo e il nuovo processo legislativo, attraverso Mario Marazziti, coordinatore della campagna mondiale contro la pena di morte, si ritiene molto soddisfatto di questo coraggioso atto intrapreso dal paese africano.

Attualmente, nel mondo si contano 95 paesi abolizionisti, 7 abolizionisti per crimini ordinari, 43 abolizionisti di fatto (non eseguono sentenze da almeno 10 anni), 5 paesi che attuano la moratoria delle esecuzioni e 47 paesi in cui vige ancora la pena capitale.

Con la nuova legge approvata in Togo e la recente abolizione adottata nel Burundi, si aprono spiragli positivi anche per gli altri paesi africani.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.