Protezione della privacy: nuovi stantard internazionali.

di 20 Novembre 2009Marzo 5th, 2017Attualità

Nel corso della 31ma Conferenza internazionale delle Autorità Garanti tenutasi a Madrid, è stato approvato un pacchetto di regole e princìpi guida

Attiva la tua membership e ricevi buone notizie ogni settimana!Non perderti questa Offerta Limitata (solo per i primi 100)
  • Newsletter settimanale
  • Sconti sui prossimi eventi live
  • eBook gratuiti

 

 

Il dispositivo fissa gli stantard che ogni ordinamento giuridico deve assicurare in materia di protezione dati, sia nel settore pubblico, che in quello privato.

I 50 Garanti hanno condiviso una serie di princìpi, di questi i principali riguardano: trasparenza, liceità, proporzionalità, sicurezza, rettifica e cancellazione a seguito di contestazione, responsabilità del titolare, rafforzamento della protezione dati sensibili, valutazione preventiva su impatto privacy. Particolare rilievo è stato dato alla tutela online dei minori.

 Il presidente dell’Autorità Garante Privacy italiana, Francesco Pizzetti, in una dichiarazione apparsa su una nota stampa, afferma che la risoluzione “consiste in una serie di prescrizioni a tutela della protezione dei dati dei cittadini che, muovendo da un impianto simile a quello della Direttiva europea, definisce principi generali in modo tale che possono essere accettati anche da Autorità di altri Paesi con una diversa cultura della protezione dei dati. Oggi, la protezione o è globale o non è”. Dalla Conferenza infatti, oltre alle misure utili all’armonizzazione degli stantard in materia di privacy, proviene l’idea di un sito web per favorire la circolazione internazionale dei documenti e delle informazioni.

 In materia di norme sulla protezione dei dati, secondo l’ultimo rapporto dell’associazione Privacy International, l’Italia “Paese con buona salvaguardia, ma debole protezione”, si posiziona nella fascia intermedia, e comunque sopra Francia, Spagna e Regno Unito.

 

P.L

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ISCRIVITI SUBITO ALLA NEWSLETTER e RICEVI L'ESTRATTO GRATUITO del primo libro mai scritto in Italia sul Giornalismo Costruttivo!