Italia: è record di adozioni internazionali

By 8 Gennaio 2011 Marzo 5th, 2017 Attualità

Sono oltre 4.000 i bambini stranieri che hanno trovato casa, famiglia e, soprattutto, affetto nel nostro Paese nel 2010 grazie alle adozioni internazionali: una vera e propria cifra record che è stata resa nota dalla Commissione per le Adozioni Internazionali, l’autorità centrale del Governo Italiano che garantisce che l’iter adottivo dei bimbi stranieri avvenga nel rispetto dei principi della Convenzione dell’Aja del 1993.

Nel dettaglio, secondo i dati della Commissione presieduta dal sottosegretario Giovanardi, i minori adottati sono stati 4.130: ben 58, le nazioni di provenienza. Tra queste, la Federazione Russa si è confermata ancora come il primo Paese di appartenenza dei bambini adottati, seguita da Colombia, Ucraina, Brasile, Etiopia, Vietnam e Polonia.    

Come già anticipato, si tratta di un vero e proprio boom per l’Italia: nel 2009, infatti, i bambini accolti nelle nostre famiglie erano stati 3.964. L’incremento è quindi del 4,2%, una percentuale che è cresciuta sempre di più negli anni, se si pensa che, nel 1982, i bambini stranieri adottati nel nostro paese erano meno di 300. La Lombardia è la regione in cui si è verificato il maggior numero di adozioni ma anche le regioni del Sud, con in testa la Campania, hanno fatto registrare un cospicuo incremento.   

Un’ulteriore buona notizia riguarda l’aumento, rispetto agli anni passati, del numero di decreti di idoneità all’adozione rilasciati dai Tribunali dei Minorenni, seguiti dal conferimento dell’incarico ad un ente autorizzato, passaggio obbligatorio per poter proseguire nel percorso: una prova del fatto che le coppie che si accingono a questo importante passo sono sempre più consapevoli e preparate ad affrontare l’iter adottivo, un percorso che, spesso, è fatto di attese e burocrazia, anche se questi dati sembrano sottolineare come il sistema stia funzionando in modo efficace. 

Tutti i dati dettagliati relativi all’anno 2010 saranno pubblicati nella prima settimana di febbraio a cura della Commissione per le Adozioni Internazionali.

Leave a Reply