La Lombardia abolisce ticket sanitari per terremotati e sfollati

By 7 Giugno 2012 Marzo 5th, 2017 Attualità

I cittadini lombardi, emiliani e veneti residenti nei Comuni colpiti dal terremoto potranno usufruire di prestazioni specialistiche (visite ed esami) nelle strutture sanitarie o ottenere medicinali nelle farmacie della Lombardia senza pagare nessun ticket. Lo ha comunicato ieri la Regione Lombardia attraverso una nota ufficiale. La decisione della Giunta della Regione Lombardia è già operativa e già comunicata a tutte le strutture sanitarie lombarde.

I cittadini emiliani e veneti che abitano negli stessi Comuni coinvolti dal recente sisma potranno inoltre iscriversi temporaneamente (per tre mesi rinnovabili) nelle liste del Servizio sanitario regionale della Lombardia.

La decisione della Giunta della Regione Lombardia è già operativa e già comunicata a tutte le strutture lombarde. E questo è l’elenco dei Comuni in cui sarà applicato il provvedimento (Ordinanza del Dipartimento nazionale della Protezione Civile del 2 giugno 2012):

Provincia di Mantova:
Felonica, Gonzaga, Magnacavallo, Moglia, Pegognaga, Poggio Rusco, Quingentole, Quistello, San Benedetto Po, San Giacomo delle Segnate, San Giovanni del Dosso, Schivenoglia, Sermide, Villa Poma.

Provincia di Rovigo:
Ficarolo, Fiesso Umbertiano, Gaiba, Occhiobello, Stienta.

Provincia di Reggio Emilia:
Campagnolo Emilia, Correggio, Fabbrico, Novellara, Reggiolo, Rio Saliceto, Rolo. Provincia di Modena: Bomporto, Camposanto, Carpi, Cavezzo, Concordia sulla Secchia, Finale Emilia, Medolla, Mirandola, Novi di Modena, Ravarino, San felice sul Panaro, San Possidonio, San Prospero, Soliera.

Provincia di Bologna:
Crevalcore, Galliera, Pieve di Centro, San Giovanni in Persiceto, San Pietro in Casale.

Provincia di Ferrara:
Bondeno, Cento, Ferrara, Mirabello, Poggio Renatico, Sant’Agostino, Vigarano Mainarda.

 

 

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.