Bolzano: firmata la convenzione per il cimitero islamico

di 18 Giugno 2012Marzo 5th, 2017Attualità

“Un atto di civiltà che promuove la convivenza, nel rispetto reciproco delle culture”lo ha dichiarato il sindaco di Bolzano, Luigi Spagnolli, dopo la firma della convenzione per la definizione e gestione di un’area all’interno del cimitero di Oltrisarco destinata alle sepolture islamiche.

La scorsa settimana è stata firmata dal sindaco di Bolzano, Luigi Spagnolli,  e dal presidente del Comitato Islamico di Bolzano, Amgiad Fallaha, la convenzione per la definizione e gestione di un’area all’interno del cimitero di Oltrisarco per le sepolture islamiche.

Alla firma ufficiale hanno presenziato l’assessora Judith Kofler – Peintner che ha ringraziato la direttrice dei Servizi Cimiteriali Tiziana Marcolin per essersi profusa nel rendere realizzabile l’oggetto della convenzione e Artan Mullaymeri, l’ex presidente della Consulta Immigrati che ha portato avanti l’istanza delle comunità musulmane.

Dell’ istituzione di un campo per le sepolture islamiche al cimitero di Oltrisarco se ne parlava da tempo. Il piano regolatore cimiteriale adottato dal Comune di Bolzano nel marzo del 2007 ne prevede, infatti, la realizzazione – in analogia con quelli già in essere per i cittadini di fede evangelica ed ebraica.

Preso atto delle esperienze maturate in città limitrofe, in particolare Trento (dal 2000) e Innsbruck (dal 2003), che hanno istituito campi per le sepolture di defunti di religione islamica, anche Bolzano, attaverso gli uffici comunali competenti, ha avviato l’iter burocratico che ha visto attivamente e costruttivamente coinvolto il CIB (Comitato Islamico Bolzano) con l’intermediazione della Consulta Immigrati del Comune.

Dopo l’approvazione in Consiglio comunale, è arrivata la firma ufficiale della convenzione da parte del primo cittadino e del presidente Fallaha, che ha donato alla Città una targa di ringraziamento (nella foto) ricordando come Spagnolli “sia in tutto e per tutto anche il nostro sindaco“.

Il campo destinato allo scopo  ha un’ampiezza di circa 430 mq ed è tale da poter contenere circa un centinaio di fosse destinate a seppellire i defunti di religione islamica deceduti sul territorio del Comune di Bolzano. In base all’accordo, la sepoltura avverrà secondo le regole della religione islamica, ma nel pieno rispetto delle normative vigenti nei cimiteri italiani. In casi eccezionali nel campo per le sepolture islamiche di Oltrisarco potrebbero essere seppelliti anche religiosi di fede islamica non bolzanini.

Sul sito del Comune di Bolzano è disponibile il testo integrale della convenzione.

 

UNISCITI A NOIScopri finalmente come informarti senza allarmismo, titoli strillati e fake news!

No Comments

  • Lazza ha detto:

    Trovo francamente assurdo che un cimitero venga “ghettizzato” in aree suddivise per religione o ateismo delle persone. In un paese civile un luogo pubblico di questo tipo non dovrebbe avere bandiere e tutti dovrebbero poter essere sepolti insieme, semplicemente in qualità di cittadini.
    Tra un po’ che faranno a Bolzano? Gli autobus con le zone per i “bianchi” e quelle per i “neri”? Queste cose ignobili dovrebbero essere finite da anni e anni…

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.