Il Corpo Forestale dello Stato chiude Green Hill

By 18 Luglio 2012 marzo 5th, 2017 Attualità

Il Corpo forestale dello Stato sta procedendo al sequestro di “Green Hill” , la nota azienda situata a Montichiari (Brescia), che alleva cani beagle per i laboratori di vivisezione. Lo rende noto lo stesso Corpo Forestale attraverso un comunicato stampa. Una buona notizia per i nostri piccoli amici a 4 zampe. Si stima che nell’allevamento ci siano circa 2.700 cuccioli.

Alle operazioni di ispezione e sequestro della struttura, disposte dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale ordinario di Brescia, partecipano circa 30 forestali appartenenti ai Comandi provinciali di Brescia, Bergamo e al Nucleo Investigativo per i Reati in danno agli Animali (NIRDA). Presente anche personale della Questura di Brescia.

L’operazione sta portando al sequestro di cani di razza beagle, sia cuccioli che adulti, e dell’intera struttura costituita da quattro capannoni, uffici e relative pertinenze per un totale di circa 5 ettari.

Non si conosce ancora l’entità numerica esatta dei cani beagle sequestrati, in quanto la struttura da ispezionare è molto vasta. Ma si stima che gli esemplari di beagle siano circa 2.700. I cuccioli di beagle non potranno, comunque, uscire dall’azienda – almeno per il momento.

I rappresentanti della Green Hill sono stati nominati “custodi giudiziari”, insieme al sindaco di Montichiari, Elena Zanola, e alla locale ASL. Essi avranno l’obbligo di cura e alimentazione degli animali.

Tre persone sono indagate per il reato, in concorso tra loro, di maltrattamento di animali (art. 544 ter CP).

AGGIORNAMENTO DEL 23 LUGLIO 2012:

La Procura di Brescia ha firmato il decreto con il quale si autorizza l’affidamento provvisorio dei 2.700 cuccioli di beagle dell’azienda Green hill di Montichiari (posto sotto sequestro mercoledì scorso, 18 luglio 2012,  nell’ambito di un’inchiesta per maltrattamento di animali). I cuccioli saranno affidati – in via provvisoria – a Legambiente e Lav. (Fonte:  www.ansa.it)

Leave a Reply