Montecitorio: spending review da 150 di euro mln in 3 anni

di 21 Settembre 2012Marzo 5th, 2017Attualità

Continuano i tagli ai costi della politica. “L’Ufficio di presidenza della Camera ha confermato le misure per un risparmio di 150 milioni di euro da conseguire nell’arco di tre anni. Il risparmio relativo ai dipendenti è stato fissato con l’accordo di nove sindacati su dodici presenti a Montecitorio”: a dichiararlo è Antonio Leone, vicepresidente della Camera.

I tagli che riguardano il personale ammonteranno a circa 13,2 milioni di euro l’anno, da conseguirsi senza il blocco del tour over.

Attiva la tua membership e ricevi buone notizie ogni settimana!Non perderti questa Offerta Limitata (solo per i primi 100)
  • Newsletter settimanale
  • Sconti sui prossimi eventi live
  • eBook gratuiti

Inoltre, sono state decise modifiche da applicare alla lo Statuto della Fondazione della Camera, per apportare ulteriori risparmi: il Collegio dei revisori dei conti sarà composto da membri della Corte dei Conti che svolgeranno l’incarico a titolo gratuito. Vengono eliminate, quindi, le spese relative ai professionisti presi dall’albo.

La ratifica, dello scorso 20 settembre, fa seguito alle decisioni prese dall’Ufficio di Presidenza il primo agosto scorso, nell’ambito della spending review interna a Montecitorio. In quell’occasione furono approvati gli indirizzi per il contenimento e la revisione della spesa ora avvalorati agrazie all’accordo con i sindacati.

 

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ISCRIVITI SUBITO ALLA NEWSLETTER e RICEVI L'ESTRATTO GRATUITO del primo libro mai scritto in Italia sul Giornalismo Costruttivo!