Supermercato crea progetto per recuperare cibi vicini a scadenza

By 19 Novembre 2012 Marzo 5th, 2017 Attualità

Evitare gli sprechi cucinando e vendendo i prodotti prossimi alla scadenza. Succede a Londra, dove “The People’s Supermarket” fa bene all’ambiente ma anche le proprie tasche, secondo la logica “meno rifiuti, più profitti“. Questo supermercato è, in realtà, una cooperativa alimentare sostenibile che fornisce ai propri clienti cibo sano, ma soprattutto locale e a prezzi ragionevoli. Da tempo, il supermarket ha installato una cucina sul retro del negozio con l’obiettivo di creare pasti pronti per i clienti, da poter mangiare a casa.

Tutti gli ingredienti provengono dalla gamma venduto del negozio e, se possibile, da elementi che hanno raggiunto o sono prossimi alla scadenza. Secondo quanto riferisce il sito del supermercato, il nuovo business ha generato vendite aggiuntive a settimana di zuppe, insalate e panini pronti da mangiare. La domanda è talmente alta che The People’s Supermarket attualmente vende su base giornaliera.

I benefici per l’ambiente non sono da sottovalutare: grazie alla preparazione di pasti pronti, vengono risparmiati – in media – 100 kg di rifiuti a settimana e quello che non viene cucinato, viene inviato al compost in un progetto di giardino locale.

Quanto all’aspetto sociale, l’iniziativa ha creato 4 posti di lavoro per gli chef. Inoltre, garantiscono al The People’s Supermarket che “nessun cibo già pronto contiene conservanti, coloranti, insalubri o zuccheri eccessivi”.

Fonte: AdnKronos

 

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.