Brunello Cucinelli divide 5 milioni di utili con i propri dipendenti

By 27 Novembre 2012 ottobre 24th, 2018 Attualità

C’è un imprenditore italiano che, in occasione delle prossime festività natalizie, ha deciso di condivide i 5 milioni di utili, realizzati quest’anno dalla società, con i propri dipendenti. Ogni dipendente e collaboratore riceverà una cifra vicina ai 6.000 euro: “Un dono a chi è cresciuto insieme a noi”.

Il “re del cashmere” ha deciso di premiare i suoi collaboratori: Brunello Cucinelli, l’imprenditore del cashmere di Solemeo (Umbria), distribuirà ai suoi 783 dipendenti e collaboratori, la somma derivante dagli utili che la società ha realizzato dopo l’entrata in Borsa.

Questo “per premiare e condividere con i nostri collaboratori le gioie del frutto di questi 34 anni di lavoro e crescita aziendale” ha spiegato lo stesso imprenditore-filosofo, che ha finanziato il restauro dell’Arco Etrusco di Perugia (300.000 euro) e che, per decisione della famiglia, come ha detto, ha voluto “premiare chi è cresciuto con noi”.

La notizia è già stata comunicata ai dipendenti e parallelamente è stato disposto l’avvio dell’iter per la distribuzione del premio. Si parla di una sostanziosa somma (le stime parlano di 5 milioni di eur, che andranno divisi tra i collaboratori, circa 6.000 euro ciascuno), ma su questo non c’è ancora una conferma ufficiale.

Cucinelli ribadisce che la decisione è stata presa dalla famiglia, per condivisione dei dati positivi di crescita. “Questo vuole essere un dono di famiglia, qualcosa che va aldilà dell’azienda che è quotata in Borsa” ha aggiunto Cucinelli che ha slegato però il “dono” ai dipendenti dalle ultime polemiche col sindacato. “Assolutamente no”, ha dichiarato l’imprenditore, “è una cosa a cui stavo pensando da tempo”.

Fonte:  La Stampa

6 Comments

  • GIUSY ha detto:

    SICURAMENTE E’ UN BELLISSIMO MODO PER FESTEGGIARE IL NATALE.

  • GIUSY ha detto:

    SICURAMENTE E’ UNA PERSONA MOLTO FORTUNATA. PENSI IO SONO SOLO RIUSCITA A METTERE DUE SCATOLE DI FAGIOLI NELLA RACCOLTA
    ALIMENTARE E NEMMEMO PERSONALMENTE. E’ UNA SITUAZIONE PIUTTOSTO
    COMICA MA E’ LA MIA REALTA’. MI DEFINISCO QUASI BENESTANTE E STO
    CERCANDO LAVORO PER MOTIVI DI SALUTE. LA SOLITUDINE MI ATTANAGLIA
    DURANTE IL GIORNO MA QUANDO ARRIVANO LE FESTE MI DIMENTICO
    COMUNQUE DI QUESTI PROBLEMI INSUPERABILI. SPERO SI TRATTI DI UNA SITUAZIONE COMUNQUE MOMENTANEA. SONO SOLO VENT’ANNI DI FERIE
    TUTTO L’ANNO . HO QUASI PROSCIUGATO IL CONTO DI MIO MARITO PER
    INVESTIRE IN RICERCHE PER LA MIA DISOCCUPAZIONE E IN SCHOPPING
    SFRENATO PER COLMARE I MIEI MOMENTI DI SCONFORTO. NON RIESCO A
    FARE BENEFICIENZA. MA PRIMA O POI MI RIFARO’. SPERO DI ALMENO
    SUSCITARE L’ILLARITA’ DI CHI LEGGERA’ QUESTO COMMENTO E DI NON
    AVER FATTO ERRORI DI ORTOGRAFIA.

  • GIUSY ha detto:

    IL TESTO PRECEDENTE ERA SCRITTO IN MODO IMPECCABILE. BEN CENTRATO
    MA AL MOMENTO DELL’INVIO COMICAMENTE E’ ENTRATO IL MIO CARISSIMO
    CONSORTE E MI SONO DISTRATA QUANTO E’ PARTITO IL COMMENTO.
    CHIEDO SCUSA PER IL DISASTROSO PROBLEMA.

  • Giuseppe ha detto:

    Finalmente, in mezzo a tanta spazzatura, una bella notizia.
    Una notizia che ci fa comprendere perche i grandi uomini e i grandi imprenditori, siano realmente grandi.
    Sono tali, perche sanno che la vera ricchezza sta nella condivisione, e sanno inoltre che deve finire l epoca di quella mentalita perversa e perdente di trattare i dipendenti come ingranaggi di una delle loro macchine.
    Dividere gli utili con i propi collaboratori, con quegli esseri umani che hanno contribuito a crearli e un gesto nobilissimo , e che solo una persona veramente evoluta su ogni piano della sua vita puo fare.
    Inoltre, chi fa un regalo del genere, in fondo lo fa a se stesso, guadagnandosi ulteriormente l amore, la stima e il rispetto dei propi collaboratori.
    Il denaro e un mezzo, non un fine.
    Una grande lezione di etica!
    Bravo, bravo, bravo!!!

  • Raffaele ha detto:

    Brunello Cucinelli Ministro dell’Economia subito!

  • antonella ha detto:

    io ho mandato curriculum per poter lavorare ma non ho mai avuto risposte

Leave a Reply