La Svizzera risponde sì, a larghissima maggioranza, al Referendum che prevede un tetto massimo agli stipendi dei manager, a partire dal prossimo gennaio 2014. La proposta di legge era di natura costituzionale e, quindi, per essere approvata doveva ottenere la maggioranza non solo dei voti complessivi a livello nazionale, ma anche dei singoli Cantoni: in tutte le 24 Regioni della Confederazione Elvetica i sì sono stati ampiamente la maggioranza.

La proposta di legge stabilisce che la remunerazione massima dei dirigenti di multinazionali, società quotate in Borsa e SpA non venga più decisa dal Consiglio di amministrazione ma dall’Assemblea . . .

Questo contenuto è riservato agli iscritti!
Vuoi stare subito meglio leggendo buone notizie?

Gratis

0.00

Accesso gratuito

  • Accesso ai contenuti standard di BuoneNotizie.it
  • eBook integrale “Giornalismo Costruttivo
  • eBook “Quello che i media non ti hanno mai raccontato
  • Newsletter settimanale con le migliori buone notizie
  • SCONTO per i prossimi eventi LIVE

Registrati gratis ora!

AbbonamentoSe vuoi fare la differenza

4.97

al mese

  • Accesso a tutti i contenuti di BuoneNotizie.it
  • eBook integrale “Giornalismo Costruttivo
  • eBook “Quello che i media non ti hanno mai raccontato
  • Newsletter settimanale con le migliori buone notizie
  • SCONTO per i prossimi eventi LIVE

Abbonati subito