La Corte di Giustizia europea ha stabilito, il 14 marzo 2013, che le dure leggi spagnole sulla riappropriazione degli immobili, responsabili di oltre 400mila sfratti dall’inizio negli ultimi anni, sono “offensive” e violano la Direttiva UE 93/13 sulla Protezione del consumatore. La Sentenza UE, ora, dovrebbe spingere i giudici spagnoli a bloccare migliaia di procedure di sfratto avviate dalle banche e tutte le persone già sfrattate illegalmente potrebbero aver diritto a un risarcimento.

Fonte: El Periodico de Catalunya

Questo contenuto è riservato agli iscritti!
Vuoi stare subito meglio leggendo buone notizie?

Gratis

0.00

Accesso gratuito

  • Accesso ai contenuti standard di BuoneNotizie.it
  • eBook integrale “Giornalismo Costruttivo
  • eBook “Quello che i media non ti hanno mai raccontato
  • Newsletter settimanale con le migliori buone notizie
  • SCONTO per i prossimi eventi LIVE

Registrati gratis ora!

AbbonamentoSe vuoi fare la differenza

4.97

al mese

  • Accesso a tutti i contenuti di BuoneNotizie.it
  • eBook integrale “Giornalismo Costruttivo
  • eBook “Quello che i media non ti hanno mai raccontato
  • Newsletter settimanale con le migliori buone notizie
  • SCONTO per i prossimi eventi LIVE

Abbonati subito