Francia: una scuola per insegnare ai disabili a diventare autonomi

By 28 Gennaio 2014 Marzo 5th, 2017 Attualità

Nella Lorena francese, a Vandeuvres-les-Nancy, ha aperto i battenti due anni fa una scuola davvero atipica: si chiama Ecole de la Vie Autonome (EVA) e si propone di spezzare il legame a filo doppio tra il concetto di handicap e la mancanza di indipendenza per insegnare ai disabili a vivere in modo indipendente e autonomo.

EVA è nata nel novembre 2012 e se, all’inizio, rappresentava  un esperimento, oggi costituisce una realtà consolidata dove, giorno dopo giorno, un équipe di specialisti lavora per concretizzare il motto della struttura, pensata come “une école pour prendre son envol”, ossia una scuola concepita per prendere il volo: il volo dal nido (cioè dalla famiglia), ma anche dagli istituti specializzati che vengono spesso concepiti come una sorta di surrogato o succursale della famiglia d’origine.

L’accesso alla scuola è dedicato a giovani disabili di età compresa tra i 18 e i 20 anni che, entrando a far parte della struttura, intraprendono un percorso quadriennale: per due anni gli “studenti” vengono stanno all’interno dell’istituto, mentre nei due anni successivi si trasferiscono in appartamenti indipendenti; in entrambe le fasi del corso, i disabili vengono seguiti in modo del tutto personalizzato (ulteriore novità del centro) dal personale dell’Ufficio d’Igiene Sociale.  Imparare a cucinare e a fare una lavatrice, ma anche a pagare una bolletta e a districarsi in operazioni più complesse della vita quotidiana: questi sono solo alcuni tra i tanti obiettivi che si propone il corso.

L’Ecole de la Vie Autonome rappresenta un unicum, ma un unicum non isolato: la struttura fa infatti parte dei 196 stabilimenti lorenesi che hanno aderito a FEHAP: la federazione degli stabilimenti ospedalieri per l’aiuto alla persona, un progetto ad ampio raggio che si propone il reinserimento dei disabili nella vita di tutti i giorni.

Leave a Reply