Elezioni in Catalogna:gli indipendentisti portano a casa una mezza vittoria che potrebbe ridisegnare le sorti della regione e dei suoi rapporti con Madrid. C’è chi teme l’effetto domino sullo scacchiere internazionale, ma di fatto il destino della regione è ancora tutto da decidere. E i dati, considerati in sé, lasciano emergere anche un aspetto più che positivo: il sensibile incremento dell’affluenza alle urne in un momento di forte contrazione dei flussi elettorali. I 5,5 milioni di elettori catalani si sono mobilitati in massa, trascinati dalla consapevolezza dell’importanza storica della consultazione, la più importante per la Spagna dalla fine del franchismo secondo la stampa di Madrid e di Barcellona. L’affluenza alle urne già alle 18 era superiore di 7 punti (al 63,4%) rispetto ai dati delle elezioni del 2012. Clicca qui per seguire gli aggiornamenti dello spoglio Per il premier popolare spagnolo Mariano Rajoy, protagonista di una strategia di scontro totale con Mas, il risultato delle elezioni catalane – se sarà confermato dai dati definitivi – segna una netta sconfitta.

Condividi su:
Avatar photo

BuoneNotizie.it

Dal 2001, BuoneNotizie.it raccoglie e pubblica notizie positive e costruttive per farti riscoprire il piacere di essere informati. Crea la tua dieta mediatica e scopri cos'è il giornalismo costruttivo.

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici