Le buone notizie di oggi 22 ottobre

By 22 Ottobre 2019 Attualità

Dai POS ai superbonus: ecco quando entreranno in vigore le nuove misure. Per il “Superbonus della Befana” c’è una novità: come previsto, arriverà a gennaio 2021, ma premierà con un rimborso del 19% tutte le spese effettuate con carte e bancomat a partire da luglio 2020. Le risorse a disposizione (3 miliardi di euro) si tradurrebbero in un bonus tra i 300 e i 500 euro per le spese effettuate dal parrucchiere e l’estetista, ma anche da meccanico ed elettrauto, elettricista, idraulico, ristorante, ma anche medici e dentisti. L’obiettivo sarebbe quello di stilare una lista più ampia possibile. Il meccanismo dovrebbe funzionare come un vero e proprio cashback da accreditare direttamente sulle carte, e non come una detrazione da incassare in dichiarazione dei redditi.

Il buco dell’ozono ha raggiunto l’estensione minima dall’epoca della sua scoperta, nel 1982. In realtà, la riduzione delle sue dimensioni è sempre stata costante, come puoi leggere dalle notizie del nostro archivio. Ma chissà perché, oggi è definita una buona notizia solo a metà: ora la colpa viene attribuita al riscaldamento climatico. Prima era invece merito della riduzione dei famigerati CFC (i cloro-fluoro-carburi).

Ricostruito orecchio a un bimbo grazie alla stampa 3D. E’ la prima volta in Italia. L’intervento al Meyer di Firenze ha visto chirurghi e ingegneri impegnati in una sala operatoria appositamente attrezzata con questa tecnologia. La stampa 3D ha consentito ai medici di ricostruire da zero entrambi i padiglioni auricolari delle orecchie di un bambino di 13 anni.

Una delle caratteristiche dell’espansione del settore terziario nella società moderna è il diffondersi della “vita da scrivania”, che porta alcuni svantaggi, come il mal di schiena, gravando tra l’altro economicamente alle aziende ben 3,36 miliardi di euro. Ma come possono essere risolti questi problemi posturali? Quali soluzioni ci sono per superarli e far passare questo fastidioso dolore? Ne abbiamo parlato qui.

Dulcis in fundo, 5 consigli per ridurre lo stress. Nella nostra vita quotidiana è facile incorrere in situazioni pesanti che ci possono creare stress, come potrebbe accadere in ambito lavorativo. Stress che, spesso, non sappiamo come scaricare per ritrovare il nostro naturale benessere e tranquillità. Ma le soluzioni ci sono e, per di più, sono alla portata di tutti. Ecco quali sono.

Leave a Reply