Musica e fumetti contro il Covid-19

di 13 Aprile 2020Giugno 4th, 2020Attualità, Coronavirus

Alzi la mano chi riesce a indovinare la sigla di questo ritornello:

“Guarda guarda in campo c’è una nuova giocatrice
Mila il suo nome è, e talento ha per tre
Là tra il pubblico lei sa Shiro se ne sta
il suo cuore ora si batte, batte forte, forte, forte”

Esatto! “Mila e Shiro due cuori nella pallavolo” di Cristina D’Avena. Chi è cresciuto negli anni ’80 ha cantato questa sigla dei cartoni animati milioni di volte alternandola ad altre famosissime come Holly e Benji, Pokemon, Pollon, Tiger Man l’Uomo Tigre, Occhi di Gatto e moltissime altre. Basta che qualcuno inizi a intonarle che è impossibile non tornare bambini e cantarle a squarciagola sorridendo.

Cosa succede quando ti trovi in un locale, le luci si abbassano e sul palco arrivano cinque simpaticissimi ragazzi vestiti in modo stravagante che iniziano a cantare le nostre amatissime sigle arrangiate in chiave rock? Ecco i Cristoni D’Avena.

Ho avuto la fortuna di assistere due volte a un loro spettacolo ed è stata un’esplosione di musica, divertimento, grandissima bravura, professionalità, pubblico femminile e maschile che cantava e ballava ogni canzone insieme a loro. Tutto questo prima dell’emergenza Covid-19.

Oggi vi parliamo dei Cristoni D’Avena perchè hanno avuto un’idea per dare un contributo concreto ad affrontare questa emergenza.

L’idea si è concretizzata nella campagna “Uniti Per Bergamo #siamotuttisupereroi” promossa dall’Associazione Culturale Bergomix (Associazione Culturale della città di Bergamo dedicata al Fumetto) e in collaborazione con i supereroi italiani Guardiani Italiani (progetto supereroistico al 100% made in Italy, i cui protagonisti, i Guardiani, sono supereroi che rappresentano città e regioni del territorio italiano).

La campagna raccolta fondi è a favore dell’ Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, una città e provincia colpite duramente dall’emergenza COVID19. All’iniziativa hanno aderito importanti autori e fumettisti italiani, ogni artista ha messo a disposizione la propria illustrazione in formato digitale e i Cristoni D’Avena hanno contribuito in modo davvero originale.

Sono rimasti pochi giorni per dare il proprio contributo e ora più che mai servono Supereroi! Su Eppela.com trovate tutte le informazioni e le modalità di donazione. Intanto, ho fatto due chiacchiere con i Cristoni D’Avena per conoscerli meglio ed ecco cosa mi hanno raccontato:

Cominciamo con le presentazioni, mi dite i vostri nomi?
Ecco a te i Cristoni D’avena: Rocco Varano, cantante della Band; Diba (Paolo Diliberto), chitarrista; Marco Venturino, new entry, bassista; René (Andre Renato), tastierista; Mattia Borrelli, batterista.

Come vi siete incontrati?
Ci siamo incontrati in un modo piuttosto inusuale: Diba, che arrivava da una precedente formazione di cartoon band, si è ritrovato a dover ricercare nuovi membri, quali batterista e cantante. Durante un’esperienza di rafting Diba ha conosciuto
proprio un batterista, il quale, dopo aver accettato di entrare a far parte della Band, ha sottoposto il progetto musicale ad un cantante, Rocco appunto. Dopo un primo momento di perplessità, il cantante ha accettato e, a seguito del primo incontro, ha ritenuto il progetto stimolante ed assolutamente divertente. Dopo una serie di peripezie, degne delle migliori soap opera, la formazione ha trovato stabilità: solo di recente il caro bassista Gabriele, per motivi personali, ha abbandonato il progetto. Il tutto termina dunque con la new entry al basso: Marco Venturino.

Quando e come è nata questa “fantastica” idea?
Questa fantastica idea è nata appunto da Diba, che già faceva parte di una Cartoon Band. A seguito del cambio di
formazione è stato scelto il nome che ora portiamo in giro.

Dove suonate principalmente? Vi spostate in altre regioni di Italia e all’estero?
Ovunque sia richiesta la presenza di supereroi! Scherzi a parte, abbiamo avuto la fortuna di far conoscere il nostro progetto nelle zone di Como e Varese, ma col tempo, ampliando anche il nostro repertorio ed arricchendo lo spettacolo, siamo riusciti a farci conoscere in svariate località: ricordiamo la splendida esperienza al Gerundium Fest di Casirate d’Adda (Bergamo), in presenza di un vasto pubblico e in presenza di Cristina D’Avena, alla quale abbiamo, come si suol dire, aperto e chiuso il concerto. Quindi, per rispondere definitivamente alla tua domanda, sì, ci spostiamo anche in altre regioni di Italia, al di fuori della Lombardia, ed anche all’estero.

Quali sono gli artisti che vi piacciono o a cui vi ispirate? Come nascono i nuovi arrangiamenti metal delle zuccheratissime e amatissime sigle di Cristina d’Avena?
E’ opportuno fare una premessa: la Band è nata riproponendo in chiave rock le sigle più conosciute dei cartoni animati, lasciando il testo inalterato. Tale scopo permane tuttora ma, avendo ampliato lo spettacolo, abbiamo ritenuto necessario l’inserimento, data anche l’eterogeneità del pubblico (con prevalenza di amanti del genere Rock- metal), di noti brani del panorama dei generi appena citati che quindi includono gruppi come Iron Maiden, Metallica, Black Sabbath. Ma non mancherà, con l’aggiunta di nuovi brani in scaletta, l’inserimento nei nostri arrangiamenti di brani appartenenti ad altri noti gruppi che hanno fatto la storia della musica.

Che reazione ha avuto Cristina D’Avena?
Come anticipavo prima, abbiamo avuto l’onore d’incontrarla durante il Gerundium Fest. Al termine della serata, la nostra cara Cristina ha mostrato apprezzamento verso il nostro progetto.

E a voi che effetto ha fatto incontrarla?
Diciamo solo una frase: ci piacerebbe incontrarla di nuovo e poter condividere il palco con lei, forever, per sempre.

Progetti futuri?
Il futuro è ricco di progetti stimolanti: stiamo lavorando alla realizzazione di un brano inedito per il fumetto Guardiani Italiani. Il nostro lavoro verrà presentato in futuro durante le varie fiere del fumetto. Per ulteriori aggiornamenti vale sempre il noto hashtag #staytuned. Per quanto riguarda nuove date, non abbiamo ancora aggiornamenti, data la situazione critica che l’Italia sta affondando.

Un aneddoto particolare?
Viviamo prima, dopo e durante i live, situazioni memorabili, nel senso giocoso del termine: amiamo prenderci in giro, scherzare e talvolta improvvisare, anche se il lavoro dietro allo spettacolo è sempre realizzato con metodo e consapevolezza.
Sicuramente ti possiamo svelare la presenza di una serie di rituali di buon auspicio ma inusuali, prima dei nostri concerti: per ulteriori informazioni contattare il batterista Mattia Borrelli e il cantante Rocco Varano.

E ora a ruota libera… 🙂
Concederci spazi così ampi è sempre pericoloso! Vogliamo però contenerci e pertanto ne approfittiamo per ringraziare tutte le persone che sostengono i nostri progetti: ringraziamo il nostro manager Roger Nussi, i gestori dei locali che hanno da sempre supportato e che supportano ancor oggi la musica Live. Sempre è da ringraziare di cuore il nostro fonico Fabio Marazzi, che ci supporta e sopporta durante le serate e la nostra fotografa, nonché curatrice d’immagine, Hilary Galbersanini. Per ultimo, ma non perché ultimo in ordine d’importanza citiamo, il pubblico, che è parte rilevante dei nostri progetti. Inoltre chi ci segue e presenzia ai nostri Live è considerato parte viva ed integrante dello spettacolo. Un grazie quindi di cuore a tutti! A presto. 

Con affetto, i vostri Cristoni D’Avena.

Fotografie: Hilary Galbersanini

UNISCITI A NOIScopri finalmente come informarti senza allarmismo, titoli strillati e fake news!

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.