Dialogo tra studenti e insegnanti per capire meglio l'UE

di 9 Aprile 2008Cultura

Dialogo tra studenti e insegnanti, per capire meglio l’Unione Europea: è questo il nocciolo duro di “Primavera d’Europa”, giunta alla sesta edizione. L’iniziativa, ovviamente promossa e coordinata dalla Ue, consisterà in una o più giornate che gli istituti scolastici del vecchio continente, e non solo, dedicheranno a questa tematica. Il progetto, iniziato il 30 marzo, si concluderà il 30 giugno e prevede anche visite da parte di figure pubbliche locali, nazionali ed europee nelle scuole per rispondere a domande e stimolare la discussione.

In particolare l’argomento principale che verrà toccato nei dibattiti e convegni sarà “Sperimentare insieme la diversità”, ossia verificare come sia possibile considerare le differenze fra popoli una ricchezza da sviluppare grazie a valori universali quali la pace, la libertà e la democrazia. Fra l’altro nel 2008 “Primavera d’Europa” coincide con l’Anno Europeo del Dialogo Interculturale.

Momenti particolari, ancora da definire nei dettagli, si svolgeranno l’8 e 9 maggio in occasione della Giornata Europea. Per le scuole che volessero partecipare è necessario iscriversi nell’apposito portale web. Attraverso il sito internet sarà inoltre possibile ai ragazzi spedire cartoline elettroniche per salutare i propri colleghi degli altri stati coinvolti.

La “Primavera dell’Europa” è gestita da European Schoolnet per conto del Comitato Direttivo Generale per la comunicazione della Commissione europea.

UNISCITI A NOIScopri finalmente come informarti senza allarmismo, titoli strillati e fake news!

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.