Pellegrinaggio culturale lungo via Francigena

di 8 Luglio 2008Cultura

Per tutto il mese di luglio, nell’ambito delle attività connesse al progetto “Valorizzazione degli itinerari storici, culturali e religiosi” in corso di realizzazione da parte del MiBAC, l’agenzia ItinerAria organizza il CamminaFrancigena. Partita da Milano il 30 giugno, l’iniziativa è una passeggiata lungo l’antica via Medioevale, organizzata per promuovere e testare il percorso anche con l’ausilio delle nuove tecnologie informatiche. L’evento terminerà il 30 luglio con arrivo a Roma.
Chiunque può aderire gratuitamente all’iniziativa: basta la disponibilità a camminare per almeno una settimana e impegnarsi a raccontare il proprio viaggio. I contributi dei moderni pellegrini, sotto forma di appunti e diari di viaggio, vengono pubblicati e aggiornati regolarmente sul sito ufficiale dell’agenzia.

La Via Francigena, dichiarata dal Consiglio d’Europa “Grande Itinerario Culturale”, è un antico itinerario utilizzato nel Medio Evo da pellegrini, mercanti, soldati, avventurieri, viaggiatori: fu per alcuni secoli l’asse portante della viabilità europea. Il percorso univa il nord Europa a Roma, proseguendo verso i porti della Puglia, dove i pellegrini si potevano imbarcare verso la Terra Santa. Percorsa in passato da migliaia di pellegrini di culture diverse in viaggio per Roma, ha cosi permesso un eccezionale passaggio di segni, emblemi, culture e linguaggi dell’Occidente Cristiano. Ancora oggi sono rintracciabili sul territorio le memorie di questo via vai che ha strutturato profondamente le forme insediative e le tradizioni dei luoghi attraversati. Un passaggio continuo che ha permesso alle diverse culture europee di comunicare e di venire in contatto, forgiando la base culturale, artistica, economica e politica dell’Europa Moderna.

Nei luoghi di sosta i viandanti-pellegrini incontreranno le popolazioni locali per conoscere meglio i luoghi attraversati, secondo un programma di massima che prevede incontri-feste con la popolazione locale; proiezioni fotografiche sulla via lungo tutto il territorio Nazionale; intervento dell’ingegner Alberto Conte sui possibili benefici della Via Francigena sul territorio; testimonianze sul CamminaFrancigena da parte dei partecipanti; testimonianze e racconti da parte di alcuni anziani abitanti del posto; infine dibattiti. Il 31 luglio alle 10,30 i pellegrini verranno accolti e ricevuti presso la sede del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, via del Collegio Romano, dal Ministro, Sen. Sandro Bondi, per coronare la fine del percorso che condurrà a S. Pietro a Roma e per testimoniare l’autentico valore di tale iniziativa.

Chiunque voglia partire può scaricare la richiesta di adesione dal sito www.itineraria.eu. La partecipazione è gratuita: i partecipanti dovranno pagare solo i costi vivi di vitto e alloggio (in genere molto ridotti, in ostelli, parrocchie, o case private). Sullo stesso sito sono presenti informazioni più dettagliate.

UNISCITI A NOIScopri finalmente come informarti senza allarmismo, titoli strillati e fake news!

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.