Un videogame salverà il mondo

Partirà il 22 Settembre prossimo Superstruct, il gioco online della non-profit californiana “Institute for the Future”, che ci vedrà impegnati a trovare il modo per salvare il nostro mondo in modo sostenibile e utilizzando una tecnologia divertente! In questi ultimi anni i cambiamenti climatici, il global warming, l’effetto serra sono stati costantemente all’ordine del giorno: ci è stato annunciato che presto i ghiacci dei poli si scioglieranno e che il livello degli oceani si innalzerà inondando gran parte delle terre emerse, che il clima diventerà sempre più imprevedibile, e aumenteranno l’incidenza delle alluvioni e dei periodi di siccità. E non contiamo i numerosi disastri ambientali che periodicamente occupano le prime pagine dei giornali.

Insomma, un terrorismo generale che crea consapevolezza, ma a volte scade in un gioco psicologico fine a se stesso. Allarmare la gente per far cambiare gli stili di vita delle persone non è certo la soluzione migliore. Bisogna trovare soluzioni, dare alternative e tecnologie che ci permettano di vivere serenamente in modo sostenibile, in armonia con noi stessi e con la natura, mantenendo il livello di benessere che abbiamo raggiunto nel tempo.

Beh, proprio a questo scopo ci viene incontro un videogame online: si chiama Superstruct e ha le caratteristiche dei cosiddetti MMORPG – massive multiplayer online role-playing games (giochi di ruolo online di massa), tra cui il più noto è sicuramente World of Warcraft.
Come funziona? Ogni partecipante, connettendosi al gioco attraverso internet, può progettare insieme agli altri utenti una strategia per salvare l’umanità, condividendo idee, proponendo innovazioni e soluzioni, insomma, sfruttando l’intelligenza collettiva.

Superstruct sarà lanciato il prossimo 22 settembre e rimarrà online per sei settimane. Fa parte della nuova serie di giochi ambientati in una realtà alternativa a cui appartiene anche World Without Oil: una simulazione collettiva per proporre soluzioni alla crisi petrolifera. Il gioco in questione è terminato nel 2007, ma se volete dare il vostro contributo potete accedere al sito e inserire le vostre idee nel blog dedicato.

Queste iniziative ci fanno capire come sia possibile unire l’enjoyable al sustainable senza neanche accorgersi. Perchè giocare ai videogame è un passatempo comune, ma usare il cervello mentre lo si fa è sicuramente più interessante e costruttivo. E se poi si parla di salvare il nostro mondo, diventa una sfida ancora più appassionante! Superstruct e Word Without Oil sono videogame che hanno degli scopi precisi e ammirevoli: utilizzare dei sistemi divertenti e realistici, una nuova forma di comunicazione interattiva, per sensibilizzare la popolazione, e allo stesso tempo per trarre spunto dalle idee di chi partecipa al gioco, portando la comunicazione e la condivisione delle esperienze a un nuovo livello.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.