Caro-benzina: risparmio con le “pompe bianche”

By 14 Marzo 2011 Economia

Risparmiare sul prezzo della benzina si può, basta scegliere il distributore giusto: in particolare, le cosiddette “pompe bianche” sembrano garantire il migliore sconto in circolazione. Si tratta di distributori che gestiscono in autonomia gli impianti e che non sono legati ad alcun marchio. Questo permette di tagliare i costi, per esempio, delle onerose campagne di promozione o di avere una gestione più semplice e diretta dei propri distributori.

L’aumento del costo della benzina, a causa della crisi in corso nei paesi nord-africani, e soprattutto il Libia, sembra essere inarrestabile. Il prezzo medio, nella giornata di venerdì 11 marzo, rilevato da quotidianoenergia.it, ha raggiunto quota 1,570 euro per un litro di carburante verde, mentre per il gasolio, il costo medio è di 1,460 euro al litro. L’incremento per utente, secondo le stime calcolate, toccherà la quota di oltre 1.200 euro in più all’anno.

Una soluzione a questi aumenti, oltre al classico metodo della comparazione dei prezzi, che oscillano, da una compagnia all’altra, anche di 4 centesimi al litro, è l’approvvigionamento ai distributori indipendenti, non correlati con i grandi gruppi petroliferi. Il numero di queste “pompe bianche”, in Italia, sembra aver raggiunto la quota di 1.500, 2.000 punti vendita, non sempre distribuiti capillarmente sul territorio.

Il costo medio di un litro di benzina  è 1,476 euro al litro (fonte quotidianoenergia.it, rilevato nella giornata dell’11 marzo) con un risparmio di ben 9 centesimi rispetto ai distributori ufficiali.  

Secondo il Codacons,l’approvvigionamento a questi distributori comporta un risparmio, in un anno,  di oltre 100 euro per automobilista, ipotizzando una media di 2 pieni al mese. Proprio questa associazione di consumatori ha ottenuto, nell’aprile dell’anno scorso, grazie ad una sentenza del Consiglio di Stato, la possibilità di pubblicare l’elenco dei distributori indipendenti. Per conoscere il punto vendita più vicino, quindi, si può consultare il sito del Codacons.

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.