Piemonte: recuperati 36 milioni di euro dai morosi del bollo auto

By 19 Settembre 2011 Economia

Nel giro di un anno sono 36 i milioni di euro incamerati dalla Regione Piemonte frutto dei piemontesi che non avevano pagato il bollo auto. Una bella cifra se si pensa che sono 22 milioni più dell’anno precedente.

Secondo l’assessore al Bilancio Giovanna Quaglia “per questo recupero si deve ringraziare il sistema di controlli incrociati utilizzati dalla Regione, che consta di ben quattro fasi: la prima è l’invio ai cittadini dell’avviso di scadenza della tassa di circolazione per evitare dimenticanze ed errori. La seconda, riguarda l’invio di una prima lettera di pre-accertamento con l’invito a regolarizzare la propria posizione fiscale.

L'assessore Giovanna Quaglia

Si passa poi al terzo step: se il preavviso non ha dato risultati viene notificato l’avviso di accertamento. Infine, con la quarta, agli automobilisti morosi viene recapitata la notifica dell’ingiunzione di pagamento e di tutte le procedure di recupero coattivo previste.

Volontà della Giunta è proseguire e incentivare questo tipo di impegno,  come “azione di informazione ai cittadini sull’obbligo di pagamento della tassa di circolazione e sulle conseguenze della scelta di evaderla”.

Per approfondire…

No Comments

Leave a Reply