L’auto è sempre più cara, ma risparmiare è possibile

By 27 Ottobre 2011 Economia, Risparmio

Tra le tante spese che ogni famiglia affronta ogni giorno, una di quelle più onerose riguarda il mantenimento dell’auto: tra benzina sempre più cara, assicurazione auto in aumento, manutenzione, pedaggi, bolli auto e così via, nel 2011 gli italiani spenderanno 208 miliardi di euro complessivi per acquistare e mantenere le proprie vetture.
Tuttavia, con un po’ di attenzione, è possibile risparmiare molte centinaia di euro a partire dalla polizza assicurativa: è sufficiente infatti confrontare le assicurazioni auto più vantaggiose; proposte dalle diverse compagnie per farsi un’idea delle formule più convenienti presenti sul mercato alle quali affidarsi.

I dati relativi al costo delle automobili sono firmati Econometrica, società specializzata in studi di economia, che ha condotto una ricerca per conto di Auto Aziendali Magazine: rispetto al 2010, quest’anno gli italiani spenderanno il 3,7% in più, ma le spese d’acquisto ammontano ad appena 42,3 miliardi di euro, in calo del 7,75% sul 2010. Il costo maggiore riguarda il carburante, che a causa del caro petrolio costerà 67 miliardi di euro totali nel 2011, ben 8,6 miliardi in più rispetto al 2010; un’altra spesa non indifferente è quella per l’assicurazione rc auto obbligatoria, che costa 21,5 miliardi (+3%) e continua ad aumentare, cui vanno aggiunte eventuali garanzie accessorie (3,4 miliardi di euro vengono spesi solo per le polizze furto e incendio). Ci sono poi i 38,1 miliardi (+2,5%) per officine e produttori di ricambi, 10,4 miliardi investiti in pneumatici (+2,7%), i pedaggi autostradali per 7 miliardi, il bollo auto per altri 6,7 miliardi, i lubrificanti per 4,2 miliardi. La somma di tutte queste uscite, moltiplicata per il totale degli automobilisti italiani, fa 208 miliardi, ovvero il 13,4% del Pil. I guidatori si stanno ingegnando per contrastare il caro-auto: un’indagine condotta da Coesis Research mostra che, per tagliare i costi, il 48% degli italiani ha cambiato le proprie abitudini lasciando l’auto parcheggiata in garage per andare a piedi, oppure utilizzando di più i mezzi pubblici (33%).

Chi non può rinunciare alla quattro ruote può iniziare a ridurre le spese dalla rc auto, orientandosi alla scelta delle assicurazioni on line.
Con l’aiuto dei servizi di confronto disponibili on-line è possibile valutare i preventivi di numerose compagnie, come Dialogo, appartenente al Gruppo Fondiaria-SAI, Genertel, la compagnia diretta di Gruppo Generali, Genialloyd, compagnia diretta di Allianz, Direct Line, numero uno nel campo delle assicurazioni on-line, e moltissime altre. Scegliere la polizza giusta vuol dire risparmiare ogni anno diverse centinaia di euro.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.