Donne al volante: sono molto più prudenti degli uomini

By 12 Marzo 2012 Ottobre 20th, 2020 Consumi, Economia

Chi l’ha detto che le donne al volante sono più pericolose rispetto agli uomini? Ecco una buona occasione di rivalsa per il genere femminile: gli ultimi sondaggi hanno infatti rivelato che il gentil sesso provoca il 15% in meno di incidenti automobilistici rispetto agli uomini.
Il pregiudizio per cui il gentil sesso ha una minore attitudine alla guida è stato debellato soprattutto grazie alla decisione della Commissione Europea di annullare le differenze di prezzo delle polizze assicurative tra uomini e donne, ma a quanto pare i dati parlano chiaro.
Stando a quanto rilevato le signore sono più prudenti dei loro compagni e, inoltre, il 38% delle donne sceglie l’auto senza chiedere consigli, basando la scelta sul confronto tra prezzi e consumo e dando – contrariamente a quanto si possa pensare – poca importanza al design e al comfort. Riuscire a trovare online una buona assicurazione, quindi, non sarà un problema, visto che i prezzi sono nettamente inferiori.
Anche nei parcheggi, le donne si dimostrano più precise, come si evince da un esperimento condotto da un istruttore di scuola guida inglese su 2.500 conducenti. Se, allora, le donne sono così virtuose alla guida, perché non permettere che abbiano dei benefici anche sull’assicurazione auto?

Come accennato, fino a poco tempo fa, la maggior parte delle compagnie assicurative proponeva premi differenziati in base al sesso del conducente. Di recente, però, è intervenuta la Corte di Giustizia dell’Unione Europea, vietando queste clausole definite “discriminatorie” sul sesso del conducente.In merito è intervenuto anche Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori: “Combattiamo le discriminazioni, ma se le donne sono più virtuose alla guida perché non premiarle?”. E aggiunge: “Secondo le statistiche, le donne alla guida sono più prudenti degli uomini, causano meno incidenti gravi e difficilmente perdono punti della patente, per questo sono particolarmente amate dalle assicurazioni che possono proporre loro un prezzo più basso. L’Unione Europea giudica questo trattamento lesivo per il principio di eguaglianza, ma seguendo questa linea potrebbero esserlo anche l’età, la residenza e la professione: tutti fattori che incidono, ancora oggi, sul premio assicurativo finale”.

Le donne, quindi, possono ritenersi enormemente soddisfatte per aver abbattuto un cliché che per lungo tempo è stato fonte di una discriminazione infondata. Per risparmiare sull’assicurazione auto, non c’è altra soluzione se non ricercare la polizza più conveniente tra quelle presenti sul mercato. In questo senso, un valido aiuto è quello offerto dal sito di SuperMoney, che in pochi istanti offre i preventivi delle migliori assicurazioni on line e tradizionali. Genertel e Linear sono solo alcune delle compagnie confrontate.
Se i costi delle assicurazioni auto, in Italia, sono alle stelle, le donne allora possono sorridere perché i prezzi per loro si abbassano sensibilmente. Per qualcuno è una discriminazione nei confronti degli uomini, ma non c’è nulla di male se paga meno chi commette meno incidenti. Forse gli uomini saranno arrabbiati più che altro perché è stato sfatato il luogo comune.
In un Paese come l’Italia dove le differenze di genere si sentono particolarmente, rispetto al resto d’Europa, soprattutto in ambito lavorativo, non si può cogliere se non con benevolenza la notizia dei prezzi più bassi per il sesso femminile. Ci mancherebbe altro che per “parità dei diritti” si alzassero i prezzi anche alle donne.
Insomma altro che “donne al volante pericolo costante”. Le automobiliste dovrebbero dare lezione di guida agli uomini. La prima lezione dovrebbe essere: prudenza uguale a risparmio. Forse questo punto di vista porterebbe più gli uomini ad apprezzare le virtù femminili al volante che fanno risparmiare un sacco di soldi in costi di riparazione e assicurazione.
Si faccia dunque avanti chi può dire, a questo punto, dati alla mano, che le donne al volante sono più pericolose rispetto agli uomini. Forse le automobiliste sono più insicure rispetto agli uomini, ma se questo porta a meno incidenti ben venga l’insicurezza che porta a essere prudenti in strada.

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.