PayPal Here: nuovo lettore mobile per carte di credito

By 19 Marzo 2012 Consumi, Economia

L’innovazione tecnologica sta portando sul mercato nuovi diversi modi per pagare con la moneta elettronica, sia per quanto riguarda le transazioni dirette che quelle compiute in rete. Molti consumatori, infatti, si affidano alle proprie carte di credito per fare compere online (spesso predilette per i prezzi più convenienti) e questo ha portato a un esponenziale aumento dell’ecommerce nel nostro Paese.

Le motivazioni per cui le carte di pagamento riscuotono un successo maggiore rispetto al denaro contante sono da rinvenire in due caratteristiche di primaria importanza quali la praticità e la sicurezza.
Queste, peraltro, costituiscono gli obiettivi primari di PayPal che, come abbiamo visto in questo articolo, non solo mira a rendere le transazioni online sempre più sicure, ma si muove anche in termini di innovazione tecnologica per fornire ai propri clienti un’esperienza d’acquisto sempre più agevole.

L’ultima novità, in ordine di arrivo, è PayPal Here, un gadget di dimensioni ridottissime che, inserito nella porta per le cuffie di un dispositivo iPhone, permette tre diverse modalità di pagamento con carta di credito: strisciando la carta, fotografandola con il cellulare oppure inserendo manualmente i codici di riferimento.

PayPal Here funziona attraverso un piccolo dispositivo a forma di triangolo che, inserito al posto delle cuffie, permette ogni tipo di transizione attraverso un’applicazione, chiamata anch’essa PayPal Here, che va installata sui cellulari. L’utente a questo punto potrà scegliere le carte prepagate che preferisce oppure utilizzare una semplice carta a saldo. Per effettuare il pagamento si dovrà soltanto inserire la cifra pari al pagamento e strisciare la banda magnetica nel piccolo triangolo oppure fare la scansione con la fotocamera dell’iPhone. Un’altra opzione è digitare le cifre del codice segreto sul telefono.
Il lettore PayPal Here funziona attualmente solo negli Stati Uniti, Canada, Australia e Hong Kong, ma l’intenzione è quella di estenderlo presto agli altri mercati internazionali. PayPal ha poi rassicurato gli “androidiani”, dichiarando la sua volontà a rendere al più presto disponibile lo stesso servizio anche per i dispositivi targati Android.
PayPal Here dimostra come qualcosa si stia muovendo verso una sempre maggiore innovazione, almeno in campo di “modalità di pagamento”. Ciò appare chiaro anche alla luce del fatto che quello di PayPal non è l’unico fornitore di servizio di pagamento in mobilità attualmente disponibile sul mercato. Un’applicazione molto simile è Square Register, il minilettore di carte di credito lanciato da uno dei fondatori di Twitter, Jack Dorsey, soltanto pochi giorni fa, in grado di trasformare tablet e smartphone in veri e propri registratori di cassa.
La tradizionale esperienza di pagamento è destinata a sparire”: sono queste le parole con cui John Donahoe, Ceo di PayPal, ha accompagnato la presentazione di PayPal Here a San Francisco. Si legge poi sul blog delle società che “il prodotto è progettato per aiutare i commercianti a incrementare vendite e business in tutta sicurezza”.
Come ormai noto PayPal è un sistema di pagamenti elettronici che permette di fare acquisti in sicurezza, senza che i propri dati siano visibili al destinatario della transazione economica. L’azienda americana, come si evince anche da questa sperimentazione, sta puntando sempre più verso i pagamenti mobile.
Un giorno, come dichiarato anche dai rappresentanti PayPal, non si utilizzeranno più le carte di credito tradizionali, ma per comprare beni e servizi basterà un semplice gesto o un’operazione tramite smartphone o tablet. PayPal è sicura che questa rivoluzione avverrà presto.
Il sistema PayPal Here sopra descritto rappresenta la nuova frontiera dei pagamenti elettronici? È presto per dirlo e, innanzitutto, bisognerà aspettare che questo sistema arrivi a disposizione anche dei consumatori italiani. Bisognerà anche i vedere se gli italiani sono pronti per questo passaggio.
Gli acquisti con moneta elettronica, infatti, in Italia stentano a decollare, ma tutto sommato il trend di questi servizi è in crescita anche grazie ai sempre più numerosi portali di e-commerce su internet. PayPal promette di trainare questo settore dell’economia, ma gli altri operatori del settore non resteranno a guardare.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.