Cellulari: da luglio costi ridotti per il roaming

By 30 Marzo 2012 Consumi, Economia

Il cellulare è ormai un elemento fondamentale non solo nella nostra quotidianità, ma anche quando andiamo in vacanza: grazie ad esso possiamo rimanere sempre in contatto con i nostri cari, cercare informazioni sul luogo in cui ci troviamo o semplicemente svagarci un po’. È quindi fondamentale individuare la tariffa migliore in base ai nostri consumi, in modo da avere garantiti i servizi che ci servono al prezzo più equo.
Come abbiamo avuto modo di vedere, il servizio più sfruttato è la navigazione da telefonino, la quale sarà oggetto di importanti innovazioni con l’introduzione della rete 4G, che consentirà di sfogliare pagine e scaricare contenuti ad una velocità maggiore.

Buone notizie emergono anche per quanto riguarda la navigazione dall’estero: a partire dal 1° luglio 2012 verrà introdotta una sostanziale riduzione dei prezzi sul traffico effettuato fuori dai confini nazionali. Telefonare, scrivere e navigare anche all’estero non sarà più un problema, grazie ad un accordo stipulato tra Europarlamento, Commissione e Presidenza UE.
Le operazioni di chiamare dall’estero, inviare sms o connettersi ad Internet dall’estero, avranno un costo molto vicino a quello delle tariffe nazionali. Si tratta di un’azione che si inserisce in un disegno più ampio e tracciato già da molto tempo dalla Commissione Europea, che vorrebbe veder cadere completamente la modalità roaming e, soprattutto, le notevoli variazioni di costo che questa comporta.
Secondo l’accordo da poco raggiunto, dal 1°luglio 2012, una chiamata effettuata dall’estero costerà al massimo 29 centesimi di euro al minuto, mentre una chiamata ricevuta costerà al massimo 8 centesimi. Per quanto riguarda gli sms, invece, questi costeranno solo 9 centesimi, mentre il traffico dati avrà un costo di 70 centesimi di euro per Megabyte.

Ma non finisce qui: secondo quanto prestabilito, queste tariffe sono destinate a diminuire ancora nei prossimi due anni. Il costo delle chiamate effettuate ammonterà a 24 centesimi di euro a partire dal luglio 2013 e 19 centesimi a luglio 2014, mentre il costo delle chiamate ricevute ammonterà a 7 centesimi luglio 2013, per passare a 5 centesimi dal luglio 2014. Mentre gli sms costeranno, da luglio 2013, 8 centesimi di euro e, a luglio 2014, 6 centesimi. Il traffico dati costerà 45 centesimi di euro per Megabyte a luglio 2013, e 20 centesimi a luglio 2014.
Infine, sarà prevista per i consumatori la possibilità di attivare tariffe cellulari roaming “ad hoc” con operatori diversi dal proprio, che non comporteranno il cambio di numero.

No Comments

  • Lazza ha detto:

    Bella idea, peccato che queste tariffe valgano SOLO “cross” stato, quindi inviare un SMS da qui alla Danimarca costa meno che inviare un sms da Torino a Milano, tanto per fare un esempio. Le società di telefonia attuano furti legalizzati e ovvi cartelli, ma nessuno interviene.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.