Possiedi un’auto d’epoca? Sconti sull’assicurazione e sul bollo

Avere un’assicurazione auto è indispensabile per tutti coloro che non vogliono rinunciare ai propri veicoli privati per spostarsi dentro e fuori città. A causa di indennizzi, scarsa concorrenza e frodi assicurative, tuttavia, in Italia il costo dei premi assicurativi si assesta su cifre notevolmente più elevate rispetto all’Europa. Per evitare di spendere una fortuna per la polizza Rca si possono confrontare le assicurazioni auto delle principali compagnie così da trovare la più conveniente.

Alcune categorie di automobilisti, inoltre, è bene che prestino particolare attenzione alle normative sul mondo automotive. I possessori di un’auto storica, ad esempio, possono godere di numerosi vantaggi, dagli sconti sulla polizza assicurativa a quelli sul costo del bollo. I mezzi registrati all’Asi (Automotoclub storico italiano), hanno il diritto di ottenere assicurazioni auto convenienti specifiche per auto storiche. Ma non è tutto: oltre all’Rc auto, i possessori di auto storiche possono beneficiare anche di sconti sul bollo, che arriva ad essere nettamente inferiore agli standard basati sui cavalli fiscali.

Il Club Asi del nostro Paese è ambasciatore dell’associazione internazionale Fiva (Féderation Internationale des Véhicules Anciens). Passo preliminare perché si possa accedere alle liste dell’Asi è fare riferimento ad uno dei tanti club presenti sul territorio, che valuterà le caratteristiche dell’auto. Una volta ottenuto il riconoscimento di auto d’epoca, è possibile Bisogna, tuttavia, tener presente che non tutte le compagnie assicurative includono nella loro gamma di prodotti polizze per auto storiche. Questo spiega perché confrontare le assicurazioni on line resti, comunque, una pratica ancora consigliabile.

Come ogni assicurazione auto, anche quella per le vetture storiche, ovvero con più di 20 anni di età, può essere personalizzabile a seconda del cliente e, ad esempio, le coperture assicurative su queste auto possono anche coprire manifestazioni sportive e raduni di appassionati.

Per i collezionisti di auto d’epoca, poi, c’è anche la possibilità di allargare la copertura assicurativa a tutto il parco macchine in dotazione, sempre a patto che abbiamo tutte oltre 20 anni di età e siano state mantenute in buone condizioni e quindi non siano rovinate.

Come appare evidente si tratta di agevolazioni a tutela di un patrimonio motoristico di cui l’Italia va orgogliosa per la grande storia automobilistica che la contraddistingue. Le agevolazioni sull’assicurazione, infatti, valgono anche per i possessori di motocicli d’epoca.

In ogni caso, proprio per la particolarità di questi prodotti assicurativi, si consiglia di consultare con attenzione le proposte delle varie compagnie assicurative e leggere nei dettagli i contratti che vengono proposti. Molte informazioni a riguardo si possono rintracciare sul sito dell’Asi.

 

UNISCITI A NOIScopri finalmente come informarti senza allarmismo, titoli strillati e fake news!

No Comments

  • giotol ha detto:

    Buonasera
    non corrisponde alla realtà che, per essere assicurate come veicoli storici, le auto (o moto) debbano essere necessariamente registrate ASI.
    Anche in questo caso, purtroppo, è evidente la “lobby” ASI
    Saluti giorgio

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.