Le cabine telefoniche tradizionali diventano hotspot Wi-Fi

Le abitudini dei consumatori in fatto di comunicazione sono notevolmente cambiate. Se fino a poco fa per chiamare qualcuno si usava solo il telefono di casa o, in caso di emergenza, la cabina telefonica, oggi le comunicazioni sono rese semplici e immediate dai telefoni cellulari. Gli smartphone sono diventati parte integrante della nostra quotidianità, al punto che oggi sarebbe quasi impossibile rinunciarvi. Secondo uno studio pubblicato dall’Università del Maryland, i giovani arriverebbero persino a sperimentare sintomi di depressione se obbligati a stare lontani dal proprio cellulare e dagli altri device tecnologici.

Grazie agli enormi passi avanti della tecnologia i cellulari sono diventatio sempre più utili ed efficienti. Con essi possiamo navigare in internet, chattare con gli amici, scattare foto e condividerle istantaneamente sui social, oltre che scaricare numerose App interessanti. Non mancano poi gli esperimenti improbabili riguardanti questo settore, dalla cravatta a celle solari come caricabatterie del cellulare alle scarpe che, camminando, generano e conservano energia utile per caricare il proprio device.

Ma che fine faranno le tradizionali cabine telefoniche, ormai in disuso a causa dell’avvento dei telefoni cellulari? Quale sarà il loro destino? La soluzione arriva dagli USA: saranno trasformate in “hotspot Wi-Fi”, che forniranno una connessione internet gratuita a chi passa nelle vicinanze e possiede uno smartphone, un tablet o un pc.

Chi di noi si ricorda delle vecchie, care cabine telefoniche, alzi la mano! Il tempo in cui si usavano le cabine per chiamare parenti e amici quando si era lontani da casa, sembra ormai molto lontano. In realtà sono passati pochissimi anni, eppure l’avvento dei telefoni cellulari ha determinato l’abbandono di queste postazioni che, oggi, sono utilizzate perlopiù come luogo di affissioni di ogni tipo di annuncio o sono soggette ad atti vandalici.

Anche le celeberrime “cabine rosse” inglesi  sono quasi totalmente inutilizzate e attualmente servono, più che altro, per fare da sfondo alle fotografie dei turisti – complici anche le imminenti Olimpiadi di Londra 2012.

Non toccherà questa triste sorte, invece, alle cabine telefoniche di New York (foto in alto). Grazie a un’idea del Department of Information Technology and Telecommunications (DoITT), ben 12.000 vecchie cabine saranno trasformate in nuovi hotspot Wi-Fi che forniranno la connessione internet gratuita a chi passa vicino e possiede uno smartphone, un tablet o un pc.

La connessione internet dalle cabine sarà possibile in un raggio di 60 metri dalle stesse. I provider delle nuove cabine Wi-Fi saranno i due operatori della telefonia pubblica a pagamento statunitensi: Titan e Van Wagner.

L’iniziativa di recupero e “rinascita” a nuova vita delle vecchie cabine, va ad aggiungersi ai servizi di Wi-Fi già ampiamente diffusi nella Grande Mela. Il progetto partirà a breve con la “trasformazione” delle prime 10 postazioni , situate fra Brooklyn, Manhattan e Queens.

Grazie a quest’innovazione, le cabine telefoniche ritorneranno ad avere un’utilità nella quotidianità di residenti e visitatori e ci saranno grandi vantaggi in termini di alleggerimento delle reti mobili, spesso in sovraccarico in città molto popolate come New York.

È un esempio di come le città possono rinnovarsi senza stravolgere le caratteristiche che le sono proprie e facendo tesoro di ciò che già possiedono, sfruttando i vantaggi forniti dalla tecnologia.

L’esempio della Grande Mela potrebbe essere seguito anche in Italia dove le cabine telefoniche sono ormai diventate un arredo urbano spesso fonte solo di degradazione e la loro funzione è stata ampiamente sostituita dai telefoni cellulari. Nelle nostre città dove la copertura del servizio WiFi non è poi così ancora pervasiva potrebbe essere un soluzione.

Leave a Reply