Assicurazione auto: risparmiare è possibile

By 13 Settembre 2012 Economia, Risparmio

Negli ultimi mesi tra i rincari al carburante ed il costo delle assicurazioni auto, il mantenimento dell’auto è stato abbastanza difficoltoso per gli automobilisti italiani. Tuttavia, risparmiare è possibile per mezzo di alcuni accorgimenti come prestare attenzione alla scadenza della propria assicurazione, valutare l’offerta del mercato e informarsi sulle migliori polizze assicurative, confrontando i vari prodotti delle principali compagnie.

Tra i provvedimenti più recenti in materia di assicurazioni auto c’è il Decreto per le Liberalizzazioni che ha introdotto l’obbligo dei preventivi multipli sulle Rca da parte delle assicurazioni. Il provvedimento si propone di aiutare gli automobilisti a risparmiare grazie ad una maggiore flessibilità, trasparenza e concorrenza tra gli operatori del settore. Confrontare più opzioni, infatti, è il metodo migliore per risparmiare sul premio annuale.

Un’altra valida opportunità che permette di trovare delle assicurazioni auto meno care è affidarsi al web, vale a dire richiedere un preventivo online: in tutta Italia sono, infatti, presenti numerose compagnie assicurative che operano esclusivamente in rete oppure intermediari che forniscono un servizio di comparazione proponendo diverse offerte personalizzate e sottoscrivibili immediatamente.

Altra soluzione per chi fosse alla disperata ricerca di una qualche forma di risparmio è quella della polizza temporanea. Tale modalità, infatti, permette di assicurare il veicolo solo per un periodo limitato di tempo, permettendo così al cliente di non sostenere alcun costo per tutti i giorni in cui l’automobile non viene utilizzata.

Infine, alcune compagnie offrono la possibilità di stipulare un contratto “a chilometraggio”, dove il veicolo risulta coperto solo entro il numero di chilometri prestabiliti.

 

Un altro modo per risparmiare è installare la cosiddetta scatola nera nella propria vettura. La scatola nera, infatti, è un dispositivo GPS che permette di registrare i dati relativi alla guida dell’assicurato: i chilometri percorsi, la velocità media sostenuta, accelerazioni e decelerazioni, marce utilizzate e così via. Inoltre, in caso di incidente, si può ricostruirne dettagliatamente la dinamica.
In questo modo le compagnie assicurative possono arginare le frodi e, di conseguenza, possono permettersi di abbassare i prezzi dei premi assicurativi: a chi installa la scatola nera, infatti, saranno proposti degli sconti significativi. L’assicurato, a sua volta, può dimostrare di essere un guidatore prudente e quindi pagare meno la polizza.
Un altro vantaggio consiste nella sicurezza di poter essere trovati facilmente dai soccorsi in caso di incidente oppure di guasto al proprio veicolo.
Se il costo dell’assicurazione resta comunque troppo alto, rimane la possibilità di rateizzare il pagamento del premio. Questa operazione è possibile grazie alle collaborazioni tra banche e compagnie assicurative, che permettono di sottoscrivere un finanziamento per pagare a rate la polizza assicurativa tramite RID o carta di credito.
Attenzione, però, perché di tratta pur sempre di un finanziamento: prima di prendere questa decisione, quindi, è bene fare attenzione al TAEG e al TAN , per non rischiare che la rateizzazione diventi un’arma a doppio taglio.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.