La telefonia mobile low-cost ha un nuovo volto

di 25 Settembre 2012Economia, Risparmio

Tra le esigenze più sentite dai consumatori c’è quella di risparmiare sulle tariffe di telefonia. La liberalizzazione del mercato ha apportato molti miglioramenti in questo senso: gli utenti confrontano le offerte più convenienti e cambiare compagnia telefonica non è difficile. Per risparmiare sulla bolletta senza rinunciare a tutti i servizi di cui abbiamo bisogno per comunicare con amici e parenti la scelta più indicata è confrontare le tariffe di telefonia più convenienti così da trovare l’offerta più aderente alle nostre abitudini.

A breve, il mercato della telefonia mobile italiana si arricchirà di un nuovo protagonista. Una buona notizia per gli utenti: l’ingresso di un nuovo operatore favorisce la competitività delle tariffe. Alcuni giorni fa è stato presentato alla stampa il nuovo operatore telefonico Bip Mobile, insieme ai dettagli dell’offerta, che è la più competitiva presente attualmente sul mercato: tra il 50% e l’80% in meno, rispetto alle tariffe medie applicate dagli altri operatori.

La nuova tariffa

L’offerta che Bip Mobile propone, per il suo ingresso sul mercato italiano, prevede una tariffa unica per le chiamate fissata a 3 centesimi al minuto verso tutti, con uno scatto alla risposta di 16 centesimi, senza opzioni, né canoni. Siamo di fronte alla tariffa più competitiva attualmente sul mercato: tra il 50% e l’80% in meno, rispetto alle tariffe applicate in media dagli altri operatori.

I vantaggi per gli utenti

Per i primi clienti che decideranno di passare o di attivare un nuovo numero, Bip Mobile ha riservato 3 centesimi di ricarica in omaggio per ogni sms ricevuto, da accumulare però solo fino al 30 giugno 2013. La tariffazione è a scatti di 30 secondi e la tariffa non è soltanto nazionale, ma permette di chiamare anche all’estero, senza attivare alcuna opzione. Il prefisso previsto per i nuovi numeri è 373, ma ovviamente, chi volesse, potrà senza alcun problema mantenere il proprio numero. Una tariffa bassa, ma anche semplice, veloce e comparabile: è questa la definizione data dallo stesso amministratore delegato della società, Fabrizio Bona.

Tariffa davvero low cost?

Che la tariffa sia “low cost” nessuno può metterlo in discussione. Ciò che, invece, ha deluso un po’ le aspettative di chi credeva in una vera e propria rivoluzione della telefonia, è il fatto che, se è vero che il costo per chiamare in Italia e all’estero è al momento il più basso sul mercato, Bip Mobile però non ha pensato (almeno per il momento) di offrire alla sua clientela opzioni aggiuntive, né pacchetti promozionali. E neppure il bonus di 3 centesimi per ogni sms ricevuto non sembra una novità così “rivoluzionaria”. Inoltre, le tariffe per l’invio di sms  e mms, fissate rispettivamente a 12 centesimi e a 1 euro, non discostano molto da quelle degli operatori tradizionali.

La mission   

Bisognerà attendere ancora qualche tempo per chiudere i conti e tirare le somme. La vendita è appena iniziata ed è attesa nei prossimi giorni una campagna pubblicitaria televisiva. “Gli obiettivi che ci poniamo”, ha spiegato l’amministratore delegato di Bip Mobile, Fabrizio Bona, “sono ambiziosi: un milione di clienti entro l’estate 2013 e 5 milioni entro i prossimi 4 anni”. La parola spetta, ora, solo agli utenti.

 

In generale, ricordiamo che per risparmiare sulle tariffe di telefonia è necessario confrontare online le offerte dei vari operatori, basandosi sulle proprie esigenze: ad esempio, si dovranno monitorare i propri consumi per avere un’idea chiara di come scegliere la tariffa più conveniente.
Registrando per un mese quante chiamate si effettuano, quanti messaggi si mandano e quanto si naviga, si può capire, ad esempio, se sarà più vantaggioso orientarsi verso un pacchetto “tutto incluso” oppure verso una tariffa a consumo.
Comunque, in questo settore la fedeltà non paga: le migliori promozioni sono rivolte proprio a chi decide di cambiare operatore mantenendo il proprio numero invariato.

Per coloro che prediligono la telefonia mobile, invece, è bene tenere presente che anche se il costo degli smartphone può risultare talvolta proibitivo, gran parte delle compagnie telefoniche mette a disposizione dei consumatori offerte di cellulari abbinati alle tariffe che consentono di dilazionare i pagamenti e usufruire da subito delle opportunità di questi device.

UNISCITI A NOIScopri finalmente come informarti senza allarmismo, titoli strillati e fake news!

No Comments

  • Giorgio ha detto:

    finalmente un po’ di concorrenza contro quei ladri degli operatori!!!

  • Alex ha detto:

    Ho dato un’occhiata a Bip mobile. Al di là che non c’è quasi scelta, le tariffe non mi sembrano ghiotte, anzi, sono delle fregature, conti alla mano. Cosa me ne faccio di spendere 3 cent al minuto se con lo scatto alla risposta si prendono già l’equivalente di oltre 5 minuti? Allora passo a Tiscali che mi fa 8 cents/min senza scatto e 2 minuti con Tiscali mi costano meno che 2 secondi con Bip. Poi, cosa vuol dire internet senza limiti di tempo, se poi ho solo 300 MB o 500 MB e i prezzi sono settimanali? Navigo poco e pago 52 volte all’anno? Mi faccio la Wind da 9 €/mese, spendo uguale e ho anche le chiamate e gli sms inclusi. L’offerta Bip, a mio parere, è tutta basata sull’inganno ed è da rivedere completamente, in quanto inadeguata per presentarsi come ultima compagnia arrivata al pubblico.

  • vincenzo ha detto:

    sei una sola, tutto fumo e poco arrosto, io pago 10 centesimi al minuto senza scatto, le mie chiamate sono molto veloci con 10 euro di carica ci faccio 2 mesi, con tariffazione a secondo

  • Davide ha detto:

    Leggendo tra le varie offerte, io ho aderito ad un network che ha in affidamento una promozione telefonica:COSTO Affiliazione €.25 una Tantum – Successivamente fai la portabilità compilando i relativi documenti. Dopo ricevi la sim del nuovo Gestore che ha questa offerta: Telefonate+sms illimitati verso tutti+2GB internet.E’prepagata e ricaricabile.Ti posso inviare i dettagli privatamente

  • renato ha detto:

    in ITALIA manca la cultura del prezzo reale.
    nelle pubblicità manca sempre il prezzo finale abilmente mascherato dalle offerte.
    esiste una lowcost della telefonia che si chiama lebara-in Spagna c’è ma non in Italia-che fa davvero telefonare a basso costo-il costo della sim è di -eur1,00 e a volte gratis con la prima ricaricain INGHILTERRA
    ogni ricarica di 20 pounds te ne da una di dieci e parlare con un cliente della stessa compagnia è gratis.
    ma Lebara in Italia non c’è e tutto questo x solidarietà alle grandi compagnie.
    che cosa dobbiamo fare con tutti questi eur che ci piovono in testa ogni mese?
    facciamo parte della COMUNITA’ EUROPEA solo quando lo dobbiamo prendere a quel posto.
    quando dobbiamo avere dei benefici guarda caso che nessuno ne sa niente.
    l’ITALIA è stata terra di conquiste e lo è ancora.
    ma i conquistatori di una volta hanno lasciato tracce di civiltà che ancora oggi si riconoscono in opere e cultura.
    Le nuove invasioni vengono a depredare quel poco che resta di un’economia sempre più povera.
    Squallido!

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.