Carte di credito, arriva “IoStudio”, la prepagata per studenti

By 24 Aprile 2013 Economia, In evidenza

L’iniziativa, che porta la firma di Miur e Poste Italiane, intende avvicinare i più giovani agli strumenti di pagamento elettronici.

Per gestire il proprio denaro in tutta sicurezza numerosi cittadini scelgono i conti bancari. Ne esistono di svariati e sono studiati per rispondere alle esigenze di tutti i consumatori, dai giovanissimi agli adulti che vogliono ottenere un rendimento tramite i propri risparmi. Possedere un conto, inoltre é utile per usufruire di internet banking, accredito dello stipendo e carte di credito per pagare comodamente tramite POS, oppure on line. Le carte sono tra gli strumenti più richiesti dai consumatori, per capire quale sia la più giusta per noi possiamo confrontare le carte di credito delle maggiori banche e scegliere quella che meglio soddisfa le nostre richieste.

Dal prossimo settembre tutti gli studenti degli istituti superiori potranno utilizzare la carta per pagamenti elettronici “Io Studio”, nata dall’accordo tra il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca (Miur) e Poste Italiane, per ottenere sconti al cinema, al teatro, sui viaggi e per effettuare acquisti scolastici e culturali, come con una normale Postepay.

L’obiettivo di questo nuovo progetto è quello di avvicinare i più giovani agli strumenti di pagamento elettronici: paghette settimanali, borse di studio o eventuali sussidi potranno essere caricati sulla carta e utilizzati per fare acquisti, solamente previo consenso dei genitori. Inoltre, la stessa potrà essere controllata grazie ad un apposito sito e ad un’applicazione per dispositivi smartphone, entrambi realizzati da Poste Italiane.

“IoStudio” potrà essere utilizzata anche per le transazioni online purché siano sicure e tracciabili (non sono, quindi, ammessi acquisti di beni pericolosi). I titolari della carta potranno, inoltre, aderire al programma “Sconti Banco Posta” per ricevere sconti (che saranno accreditati direttamente sulla carta) nei 27.000 esercizi commerciali convenzionati (fra cui supermercati, librerie, negozi di elettronica e benzinai). In più, chi possiede la sim Poste Mobile potrà decidere di sincronizzarla con la propria carta per ricaricarla o pagare eventuali bollettini. La sim sarà anche abilitata ai pagamenti contactless.

Di comune accordo con il Miur, Poste Italiane ha deciso di destinare una parte degli introiti dell’iniziativa ad un “Fondo per il diritto allo studio”. “Questa nuova carta – ha spiegato Francesco Profumo, il ministro dell’Istruzione attualmente in carica – non solo è in grado di attestare lo status di studente in Italia e all’estero, ma le agevolazioni che riconosce ai giovani possono rappresentare una boccata d’ossigeno anche per le famiglie italiane in questo momento di difficoltà economiche”.

La nuova carta sarà distribuita in modo del tutto gratuito a tutti gli studenti che si iscriveranno al primo anno della scuola secondaria di II grado (inclusi gli alunni delle scuole paritarie). Seppur contenga il nome e il cognome del proprietario, la carta non ha valore di documento d’identità e durerà per l’intero ciclo di studio (anche qualora lo studente decida di cambiare scuola). “IoStudio” potrà, infine, essere sostituita nel caso di smarrimento, furto o lacerazione.

 

Francesco Tempesta

 

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.