Prestiti online, un gioco ci aiuta a conoscerli meglio

By 29 Maggio 2013 Economia, In evidenza

Crif lancia uniniziativa di edutainment per guidare consumatori nella comprensione delle dinamiche che regolano la concessione di prestiti online.

 

Comprendere i meccanismi dell’erogazione del credito bancario non è semplice, le banche infatti offrono numerosi prodotti e bisogna valutare attentamente le condizioni generali del finanziamento prescelto, così come i tassi d’interesse, la durata e la solvibilità delle rate. Per individuare il prodotto con le caratteristiche che cerchiamo possiamo confrontare i migliori prestiti del momento in modo tale da effettuare una scelta quanto più mirata e consapevole.

Per aiutare i consumatori ad orientarsi nel mondo del credito Crif, ovvero una delle principali centrali di rischi finanziari ed informazioni creditizie italiana, ha creato un Credit Game educativo online. L’obiettivo è quello di guidare i consumatori nella comprensione delle dinamiche che governano il mercato del credito al consumo e dei fattori che entrano in gioco nella valutazione delle banche se concedere o meno un prestito in banca.

Il gioco, disponibile gratuitamente online, permette agli utenti di “diventare” credit manager di un istituto di credito per poter così decidere se erogare prestiti personali ai clienti che entrano nella filiale, in base a precise informazioni che saranno messe a disposizione. Lo scopo di Credit Game è quello di far capire, in modo semplice e interattivo, su che basi viene valutata l’affidabilità creditizia di un potenziale richiedente.

Per questo motivo, nel gioco viene dato ampio spazio ai cosiddetti Sistemi di Informazione Creditizie, notoriamente consultate da banche e finanziarie per capire il livello di rischiosità dell’operazione creditizia.

Il gioco simula le dinamiche della vita reale: in altre parole, tutto incomincia quando le persone si presentano in banca per apprestarsi a richiedere un finanziamento. A questo punto il credit manager è posto di fronte ad una scelta: accettare o rifiutare categoricamente la richiesta, richiedere maggiori garanzie (ad esempio un soggetto fideiussore) o, in alternativa, un resoconto delle informazioni della storia creditizia del cliente.

“Abbiamo deciso di realizzare un gioco interattivo per informare in maniera più coinvolgente i consumatori sui processi di erogazione del credito e sul ruolo dei Sistemi di Informazioni Creditizie” – ha commentato Beatrice Rubini, Direttore Personal Solutions & Services di Crif.

“Attraverso le simulazioni proposte da Credit Game, è, infatti, possibile capire quali sono i criteri comunemente seguiti dagli enti finanziatori e quali sono le informazioni tipicamente prese in considerazione durante l’istruttoria, tra cui quelle sullo stato di indebitamento e sulla storia creditizia” – si è poi soffermata ad illustrare la Rubini.

Grazie a quest’iniziativa, si vuole diffondere fra i consumatori una maggiore consapevolezza sul mercato del credito al consumo, dare una spiegazione ai “no” che spesso ci si sente dire dalla banca  e aiutare i clienti sul comportamento e sulle garanzie da presentare una volta arrivati in banca. “In quest’ottica, crediamo che gli strumenti di edutainment come i giochi online possano rivestire un ruolo prezioso grazie alla loro immediatezza e accessibilità” – ha, infine, concluso la portavoce Crif.

No Comments

  • Spenk ha detto:

    L’ho trovato davvero utile! Magari non così intuitivo, ma alla fine ti aiuta a capire perché ti rifiutano i prestiti!

Leave a Reply