Equitalia, si può pagare senza interessi fino al 31 maggio

Buone notizie in campo tasse. Come riporta Adiconsum è stato dato l’ok alla terza proroga per la definizione agevolata del pagamento delle cartelle esattoriali di Equitalia. Il Decreto legge degli Enti locali approvato il 30 aprile scorso ha, concesso la possibilità di pagare le cartelle di Equitalia fino al 31 maggio 2014 senza interessi di mora. Le cartelle che beneficeranno di questa proroga sono quelle emesse dall’Agenzia delle Entrate, del Demanio, del Territorio, delle Dogane e dei Monopoli; dagli uffici statali (Ministeri e Prefetture); dagli Enti locali, e riguardano i tributi erariali (Irpef e Iva), il bollo auto e le multe per violazione del Codice della strada.

Adiconsum spiega che per usufruirne basta recarsi presso gli sportelli di Equitalia e richiedere l’estratto di ruolo per  verificare la data in cui le somme dovute sono state affidate all’agente di riscossione, da chi è stato emesso l’atto e la tipologia dell’atto e infine pagare il residuo del debito (senza gli interessi). Nel caso si tratti di tributi erariali, emessi cioè dall’Agenzia delle Entrate, non sono dovuti neanche gli interessi per ritardata iscrizione a ruolo. Si può pagare sia presso gli sportelli Equitalia che presso gli uffici postali con Modulo F35. Il pagamento dovrà avvenire in un’unica soluzione.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.