Dalle ultime indagini, rispetto solo ad un paio di anni fa, le famiglie italiane sprecano di meno. Complice da un lato la crisi che induce a stare attenti al portafogli, ma anche l’affermarsi della cultura di una corretta alimentazione che vede nel non eccesso e nel non spreco un valore che si coniuga bene nei confronti della salvaguardia dell’ambiente.

Se è vero infatti che le famiglie facendo la spesa sono attente al risparmio, vero è che sempre più persone guardano alla qualità, preferendo magari acquistare quantità più modeste.

Leggi anche: Alimentazione: i cibi di stagione e a km zero durano molto di più

Lo spreco alimentare contrariamente a quanto si pensa, è dovuto in larga parte alle famiglie (42%) seguito dall’industria alimentare (39%), dalla ristorazione (14%) e dalla distribuzione al dettaglio (5%). Secondo le indagini, rispetto ad un paio di anni fa, le famiglie hanno diminuito gli sprechi e controllano se il cibo è ancora buono dopo la scadenza, non comprano prodotti che non piacciono, e non comprano confezioni troppo grandi che eccedono il proprio fabbisogno. Per quanto riguarda le abitudini dei consumatori, circa la metà fra i 55 e i 65 anni non spreca consumando gli alimenti prima della loro scadenza, al contrario dei 25-34enni.

Ecco alcuni consigli per gli acquisti alimentari:

  1. prepara la lista della spesa prima di recarti al supermercato, in base alle tue esigenze e al numero dei componenti della tua famiglia
  2. leggi in etichetta la scadenza o il termine minimo di conservazione e acquista, regolandoti di conseguenza, le quantità di cibo necessarie a te e alla tua famiglia
  3. non acquistare in eccedenza cibi altamente deperibili
  4. non cucinare più del dovuto. In caso contrario riutilizza il superfluo cucinandolo in altra maniera oppure congelalo o donalo
  5. in caso di offerte, fai la scorta solo se si tratta di un prodotto che effettivamente utilizzi e solo se l’offerta è davvero conveniente
  6. non andare a fare la spesa a stomaco vuoto o riempirai inevitabilmente il carrello fino all’orlo!

Fonte: Adiconsum.it

Leggi anche: Cibo avanzato? Fotografalo e mettilo on line. Dagli Usa arriva l’app anti-sprechi

Chef inglese offre pasti caldi e contrasta lo spreco di cibo

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.