Tutto sulla crisi greca fra pagamenti elettronici e campagne di crowdfunding

di 1 Luglio 2015Luglio 6th, 2015Economia

In questi giorni di tensione i greci hanno smesso di comprare il pesce fresco al mercato, quello del supermercato però si vende ancora bene. Cosa fa la differenza? I negozi ambulanti non accettano i pagamenti con le carte di credito, i centri commerciali sì. E i contanti – si sa – scarseggiano, meglio quindi usarli il meno possibile. Mai come nel caso della crisi greca i pagamenti elettronici hanno avuto un ruolo così importante. E mentre sale la febbre dei Bitcoin (che però potrebbero risolvere la situazione solo fino a un certo punto) e su IndieGoGo è stata lanciata una “coraggiosa” campagna di crowdfunding per trovare 1,6 miliardi di euro per i greci…

UNISCITI A NOIScopri finalmente come informarti senza allarmismo, titoli strillati e fake news!

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.