Dovrà tornare ad essere un dibattito politico, quello sull’Europa. Finora non lo è stato ed è questo uno dei segnali della involuzione progressiva della esaltante costruzione sovranazionale che voleva un’Europa non solo contenitore, ma soggetto politico a sua volta: autonomo e sovranazionale, capace di assorbire le energie dei paesi membri e convogliarle nella direzione di obiettivi comuni di benessere, solidarietà, collegialità, parità, fratellanza, democrazia. Una costruzione che nasceva dalle ceneri dell’orrore di una guerra tra gli stati del vecchio continente, capaci di prodezze che non sfigurano a fronte di quelle strazianti del cosiddetto “stato islamico“.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

L’informazione può essere pericolosa

Per questo al giornalismo della paura, preferiamo quello delle soluzioni.