Lavoro: notizie incoraggianti e strategie per muoversi al meglio

By 17 Novembre 2016 Marzo 5th, 2017 Economia, Guest

In Lombardia e nello specifico a Milano, il tasso di occupazione e la fiducia intorno ai mercati corre, lasciandosi alle spalle tanti volti sorridenti. Stando ai dati raccolti dall’indice mensile destagionalizzato, infatti, la Lombardia ha segnato un totale di circa +65.000 occupati in questi mesi del 2016, con evidenti conseguenze positive sull’occupazione: il tasso relativo all’occupazione è infatti salito al 66%, decisamente superiore sia alla media nazionale che alle altre medie regionali. Di riflesso, il tasso di disoccupazione è sceso fino al 6,9%: in entrambi i casi, parliamo di livelli che non venivano raggiunti dagli anni precedenti alla crisi economica, dunque un forte segnale di ripresa in questa regione.

Milano: l’occupazione è rosa

Se la Lombardia dimostra di essere al top della forma, per quanto concerne l’occupazione, Milano sottolinea invece il successo delle donne in campo lavorativo: stando alle indagini statistiche, il 65% circa delle donne milanesi lavora ed è dunque capace di mantenersi. Un dato che fa del capoluogo lombardo la prima città italiana per occupazione femminile ed una delle più virtuose in ambito internazionale, seconda solo a Helsinki, Parigi e Berlino e addirittura sopra ad altre grandi realtà mondiali nell’ambito dell’occupazione in rosa, come ad esempio Londra e Madrid. Da questo punto di vista, poi, c’è un altro dato da sottolineare: questa importante percentuale di lavoro femminile ha portato allo sviluppo del cosiddetto modello familiare dei dual earners, ovvero quel modello che vede entrambi i coniugi lavorare.

Milano: nuove opportunità per i disoccupati

Il mercato del lavoro brilla a Milano? Una notizia ottima, non solo per chi ha già un lavoro, ma anche per chi lo sta ancora cercando. Ecco che il capoluogo lombardo diventa una meta potenzialmente ricca di soddisfazioni, per coloro che si sono lanciati alla ricerca di un posto di lavoro. Trovare un’occupazione in questa città, poi, è diventata un’operazione molto più agevole che in passato: grazie al web, e nello specifico ai motori di ricerca online, è possibile cercare tutte le offerte di lavoro a Milano e ottenere velocemente una risposta in linea con le proprie richieste ed il proprio curriculum. Infine, anche alcuni social network possono dare una grossa mano d’aiuto, senza poi considerare i forum per i lavoratori freelance.

Trovare un lavoro? Ecco gli errori da evitare

La rete è un favoloso aggregatore di offerte di lavoro, ma non sempre è garanzia di successo. Difatti grazie alla massiccia disponibilità delle offerte in rete a chiunque abbia una connessione alla rete fa si che la concorrenza sia sempre più forte. Pertanto, prima di inviare la vostra candidatura, il consiglio è sempre quello di allegare un curriculum che catturi l’attenzione di chi lo riceve. Ovviamente dovrà essere aggiornato e, nei casi in cui lo riteniate opportuno, anche in formato video. Non dimenticatevi poi della lettera di presentazione, che dovrebbe essere breve ma interessante. In entrambi i casi, evitate ad ogni costo refusi ed errori grammaticali dovuti alla distrazione, perché vi faranno fare una figura pessima e diminuiranno le vostre chance già in partenza. Infine, cercate anche di approfondire la lettura degli annunci: inutile perdere tempo per spedire curriculum per posizioni che richiedono requisiti che non avete.

 

BuoneNotizie.it

About BuoneNotizie.it

Leave a Reply