La malattia professionale si denuncia on-line

di 7 Settembre 2010Ottobre 23rd, 2020Lavoro

Buone notizie in arrivo per i datori di lavoro. Adesso denunciare la malattia professionale di un proprio dipendente è molto più semplice e automatico. La normativa viene incontro al datore di lavoro per aiutarlo negli adempimenti sicurezza sul lavoro, agevolandone gli obblighi e semplificando le procedure, anche attraverso l’uso di internet.

Sulla Gazzetta Ufficiale n°197 del 24 Agosto 2010 è stato pubblicato il D.M. del 30 Luglio 2010 contenente la disciplina della procedura di denuncia della malattia professionale on line da parte del datore di lavoro all’Inail. Pertanto con il nuovo provvedimento il datore di lavoro dovrà trasmettere il certificato medico solo su espressa richiesta dell’ente assicurativo, nel caso in cui lo stesso non sia stato inviato direttamente dal lavoratore o dal medico certificatore (art.53 co.5 T.U. Inail).

In sostanza la novità consiste nell’eliminazione dell’obbligo della trasmissione del certificato medico a corredo della denuncia di malattia professionale, il tutto al fine di razionalizzare la procedura.

Diverse le sanzioni a danno del datore di lavoro che informato della malattia non proceda alla denuncia all’Inail: 129 euro in caso di incompletezza o inesattezza della denuncia (codice fiscale del malato sbagliato o non indicato); da 1.290 a 7.745 euro se la denuncia è tardiva (oltre i 15 giorni) o mancante.

La nuova procedura sarà operativa a decorrere dal prossimo 8 settembre 2010. Un passo sicuramente importante che concretizza finalmente la necessità di semplificare i procedimenti necessari al fine di diminuire il numero di datori di lavoro che, a fronte della complessità degli iter burocratici, lamentava difficoltà nell’eseguire le opportune operazioni di denuncia della malattia professionale.

UNISCITI A NOIScopri finalmente come informarti senza allarmismo, titoli strillati e fake news!

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.