Afghanistan: un giocattolo che salva i bambini dalle mine

Il protagonista di questa storia è Massoud Hassani (nella foto). Trasferitosi a Qasaba (Kabul) con la famiglia quando aveva solo 5 anni, Massoud, nsieme al fratello, costruiva giocattoli di forma sferica, che spesso rotolavano e finivano in zone minate nelle quali non si poteva entrare. Lasciata Kabul all’età di 14 anni, Massoud vi torna nel 2011 per costruire ancora giocattoli: stavolta, però, si tratta di giocattoli che sono in grado di rotolare e “stanare” le mine presenti nel paese. In Afghanistan, infatti, ci sono ancora oltre 10 milioni di mine inesplose nascoste sotto terra e una gran parte dei morti e feriti che provocano sono proprio i bambini.

Massoud ha realizzatom nel 2012, una specie di grande giocattolo sferico, molto pesante, alimentato dal vento e chiamato “Mine Kafon-Deminer”: quando passa sopra una mina, il giocattolo distrugge se stesso e la mina, neutralizzandola. Mine Kafon è fatto in plastica di bambù ed è biodegradabile.

Fonte:  Vita

 

Leave a Reply