Impariamo a rallentare: torna la "Giornata della Lentezza"

By 3 Maggio 2013 luglio 12th, 2019 Eventi, In evidenza, Magazine

Vivere_lentezza_Contigiani

Oggi più che mai sentiamo l’esigenza di rallentare per poter godere delle piccole gioie della quotidianità: un amico, un sorriso, due chiacchiere. Per ricordarcelo, la onlus Arte del Vivere con Lentezza organizza la Giornata Mondiale della Lentezza, un appuntamento annuale, giunto ormai alla settima edizione, che invita a fermarsi, a rallentare, a alzare lo sguardo e prendersi del tempo per riscoprire l’autenticità dei gesti e degli attimi che accompagnano la nostra vita.

Tante le iniziative in programma, in Italia e in giro per il mondo, che a partire dal 13 maggio, per un’intera settimana, ci aiuteranno a riappropriarci del nostro tempo e del valore della condivisione. Milano, città in cui è nata la Giornata Mondiale della Lentezza, torna ad essere per quest’anno la capitale del movimento e il centro della manifestazione, riconoscendo e valorizzando quanto l’amministrazione abbia fatto per migliorare la vita dei cittadini in materia di mobilità, ambiente e convivenza.

Vivere_lentezza-taichi

Lunedì 13 maggio, prenderanno il via la Maratona Lenta organizzata da Florilegio onlus e una dimostrazione di tai chi chuan all’aperto, a cura di Walter Lorini, alla quale potranno partecipare i cittadini presenti e chiunque fosse interessato; seguiranno il consueto appuntamento con il passovelox, le multe-intervista ai passanti che percorrono – frettolosamente – la strada, e la distribuzione dei bicilenti, i comandamenti del buon ciclista, e dei segnapensieri, prodotti dai detenuti della Casa Circondariale Torre del Gallo di Pavia, il tutto accompagnato dalle note dell’arpista Roberta Pestalozza.

In Piazza San Babila, nel pomeriggio l’Accademia del Gioco Dimenticato proporrà dei giochi sostenibili che richiamano le tradizioni del passato e verrà presentato il Progetto Girasole, un’opera collettiva, open source e di riuso, che consente di trasformare la propria biciletta in un mezzo a pedalata assistita a ricarica solare, permettendone l’utilizzo prolungato e quotidiano a persone di tutte le età. E a proposito di Bici un catalogo vero e proprio è stato creato per essere un vero “Bicilento” che trovi alla fine della notizia.

Vivere_lentezza_ProgettoGirasole

Tornando all’evento, anche le arti sposano la lentezza: il teatro Franco Parenti, infatti, offrirà uno sconto a chi, presentandosi al botteghino, scandirà la parola l-e-n-t-e-z-z-a, mentre lo Spazio Altavia ospiterà la mostra 13 Esterni con vista del fotografo Ivan Sarfatti, alle ore 19.00. Sono inoltre previsti, nei giorni successivi, un incontro con gli studenti dell’Istituto Schiaparelli di Milano sul tema “L’India – un mondo che corre con lentezza” e un incontro di recitazione, al Boccascena cafè, sul tema della lentezza forzata dalla malattia dell’Alzheimer. Con la Giornata Mondiale della Lentezza, la parola d’ordine è rallentare, prendersi una pausa, riconsiderare il ritmo della propria vita per non farsi travolgere dallo sconforto e dalla frenesia, in particolare in questi tempi difficili: nella vita privata, nel lavoro, nel tempo libero.

 

DECALOGO DEL BICILENTO

1. Rispetta il pedone che c’è in te

2. Lascia a casa la tua aggressività. Posologia: non più di un allegro vaffa al giorno

3. Mentre vai in bici, goditi l’arietta e molla il tuo parabrezza mentale

4. Ogni tanto rimetti le rotelline immaginarie alla tua bici e torna bambino

5. Se sali sul marciapiede, scala la marcia

6. Il campanello non è un animale intelligente: se usato male spaventa la gente

7. Sii gentile con chi va più lento di te, non sei l’unico a rotelle: passeggini, carrozzine, tricicli

8. Dai un nome alla tua bici e ogni tanto accarezzala

9. Il telefono in bici è a sbanda larga

10. Ricordati che anche se ti senti onnipotente di notte non sei fosforescente

 

Leave a Reply