Nel posto giusto al momento giusto: salva donna dall'auto in fiamme

By 5 Settembre 2013 In evidenza, Magazine, Storie

Quando si dice avere “un tempismo perfetto” e trovarsi “nel posto giusto al momento giusto”. Una ragazza che si era schiantata contro un albero e la cui auto aveva preso fuoco, è stata salvata da un caso fortuito, più unico che raro: sul luogo dell’incidente stava transitando un tecnico specializzato in prevenzione incendi che trasportava estintori. L’uomo li ha prontamente scaricati e, insieme ai presenti accorsi in aiuto, ha domato le fiamme.

Eddie1-300x300

Questo episodio a lieto fine è avvenuto una settimana fa alla periferia di North Charleston, città del South Carolina (USA). Eddie Hall, tecnico di una società di servizi di prevenzione incendi che ha una filiale in città, stava trasportando diversi estintori, quando ha notato due donne in mezzo alla strada. Le due donne, che stavano già telefonando ai vigili del fuoco, lo hanno fermato per chiedergli se, per caso, avesse un estintore sul camion, perché un’auto si era schiantata contro un albero prendendo fuoco, ma all’interno c’era una donna rimasta intrappolata.

Nel frattempo, Shana Porter – la giovane di 28 anni imprigionata nell’auto – stava urlando e cercando disperatamente di uscire dal tettuccio apribile. “Mi sono avvicinato”, ha dichiarato Eddie Hall alla TV locale, “e, a circa 3 metri di distanza, ho visto che all’interno dell’auto c’era una ragazza con le braccia alzate, che urlava a squarciagola”.

Senza perdere tempo, Eddie (nella foto) ha detto alle due donne:Ho 18 estintori sul camion ed ha cominciato a scaricarli. “Un sacco di gente era già accorsa sul posto per dare una mano”, ha aggiunto, “tutti urlavano ed indicavano qualcosa, ma si vedevano solo le fiamme, alte circa un metro e mezzo, che uscivano dal tetto o da ciò che ne restava”.

Perciò, dopo aver distribuito tutti i 18 estintori ai presenti, Eddie ha lavorato insieme al gruppo di sconosciuti “buoni samaritani” per domare le fiamme, finché sul posto sono arrivati la polizia e i vigili del fuoco. Hanno rischiato la vita“, ha dichiarato il sergente Scott Hille del Dipartimento di Polizia di North Charleston. “Si sono avvicinati il più possibile al fuoco ed hanno verificato che c’era una recinzione o una fitta siepe che si frapponeva tra loro e il veicolo”.

I vigili sono riusciti a spegnere rapidamente l’incendio e ad estrarre Shana dalla vettura. La giovane è stata ricoverata al Medical University Hospital in prognosi riservata, ma – grazie al tempestivo intervento dei “buoni samaritani” e alla presenza fortuita di Eddie e dei suoi 18 estintori – non è in pericolo di vita.

“Quando ho visto che l’hanno estratta dall’auto, che era ancora cosciente e che si muoveva, ho tirato un sospiro di sollievo. Mi sono sentito subito molto meglio”. Eddie, infine, ha dichiarato che sia lui che tutti gli altri “buoni samaritani” hanno fatto semplicemente ciò che qualsiasi altro avrebbe fatto nelle stesse circostanze. “Mi piace pensare”, ha concluso, “che se mia moglie o mia figlia fossero rimaste intrappolate in quel veicolo, i miei concittadini sarebbero corsi ad aiutarle”.

 

BuoneNotizie.it

About BuoneNotizie.it

Leave a Reply