Glen, il senzatetto che viene premiato dalla polizia

By 30 Settembre 2013 In evidenza, Magazine, Storie

Un senzatetto che ha trovato una borsa contenente decine di migliaia di dollari e l’ha consegnata alla polizia, è stato ampiamente ricompensato per la sua grande onestà. Il protagonista di questa bella storia si chiama Glen James e, qualche giorno fa, ha ricevuto dalla polizia di Boston un’onorificenza e una menzione speciale scritta per lo “straordinario esempio di rigore morale e onestà”.

A metà settembre, Glen James ha rinvenuto una borsa in un centro commerciale di Dorchester, storico e famoso quartiere di Boston, ed ha subito cercato e fermato un agente di polizia per consegnarla. L’agente l’ha aperta e, con grande sorpresa, vi ha trovato quasi 42.000 dollari così suddivisi: 2.400 dollari in contanti e ben 39.500 in travellers cheques, insieme ad un passaporto cinese e alcuni documenti personali.

Contemporaneamente, il legittimo proprietario della borsa si trovava in un vicino negozio di apparecchi elettronici e, accortosi di averla smarrita, aveva appena chiamato la polizia di Boston. Quando gli agenti sono arrivati al negozio, lo hanno accompagnato alla stazione di polizia e lo hanno informato del ritrovamento. Dopo i dovuti controlli, soldi e documenti sono stati restituiti al legittimo proprietario che, secondo le autorità, è uno studente cinese in visita a Boston che non desidera rendere pubblica la sua identità.

Per quanto riguarda James, il commissario Edward Davis della polizia di Boston ha detto alla stampa che è Glen alloggiato presso una struttura cittadina che si prende cura dei senzatetto e che ha lavorato come archivista per circa 13 anni presso il tribunale della città. Nel 2005, Glen ha perso il lavoro e, di conseguenza anche l’abitazione, a causa di problemi di salute dovuti alla sindrome di Ménière – una malattia che provoca attacchi di sordità e vertigini e che causa seri problemi di equilibrio.

Glen2Glen, molto schivo e riservato, si è limitato a dichiarare: “Anche se avessi avuto un disperato bisogno di denaro, non mi sarei mai tenuto neppure un centesimo”. Ed ha aggiunto che è felice che la borsa e il suo contenuto sia stati restituiti al legittimo proprietario, perché Dio si è sempre preso cura di lui: riceve buoni pasto e buoni acquisto per poter fare il bucato e pagare il biglietto sui mezzi pubblici e non ha bisogno di nulla.

Inoltre, ha ringraziando pubblicamente tutti gli sconosciuti che, in questi ultimi anni, gli hanno dato un po’ di spiccioli per acquistare beni di prima necessità: “Mi fa piacere avere qualche monetina in tasca, perché in questo modo, anche se sono un senzatetto, non mi sento totalmente emarginato”.

La grande onestà di Glen ha talmente colpito l’opinione pubblica che due giorni dopo aver ricevuto l’onorificenza, un cittadino della Virginia di nome Ethan Whittington ha lanciato una raccolta fondi sul web per aiutare Glen. In pochi giorni il fondo “GoFundMe” è arrivato a oltre 110.000 dollari, cifra che supera di gran lunga il contenuto della borsa ritrovata e restituita !

“Ritengo che ciò che ha fatto sia stato davvero ammirevole”, ha commentato Ethan Whittington, che sta organizzando l’incontro con Glen James per consegnargli il denaro raccolto sul web. “Mi ha profondamente colpito il fatto che abbia fatto una cosa del genere, pur essendo senza fissa dimora. Il suo gesto mi ha infuso grande speranza. Questa raccolta fondi non è solo un riconoscimento ad un grand’uomo, ma è un insegnamento per tutti gli americani”.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.