Paraguay, strumenti musicali dai rifiuti: nasce l’orchestra riciclata

Il mondo ci invia spazzatura, noi rispondiamo con la musica”: è questo il motto degli abitanti di Cautera, piccolo villaggio del Paraguay, dove la musica nasce tra i rifiuti. Cautera è una delle realtà più degradate e povere del Paraguay, vero e proprio ricettacolo di rifiuti, raccolti in un’enorme discarica, che domina la vita di questa piccola comunità di appena 2.500 famiglie. Lo smercio dei rifiuti nel mercato del riciclaggio è, per i suoi abitanti, la principale fonte di sostentamento: qui mezzo chilo di plastica vale 10 centesimi e la stessa quantità di carbone ne vale 5. Eppure, proprio in questo luogo dimenticato dal mondo, in mezzo a tonnellate di spazzatura, nasce un’idea visionaria e rivoluzionaria: dare nuova vita ai rifiuti, trasformandoli in strumenti musicali.

Recycled-Orquestra-Cateura-1024x768Grazie a Fabio Chávez, tecnico ambientale e musicista, nasce la “Recycled Orchestra”, il primo gruppo musicale al mondo in cui giovani musicisti suonano strumenti fatti di lattine d’olio, manici di scopa, tubi di scarico, tappi di bottiglia, forchette e svariati altri materiali raccolti tra i rifiuti. La storia di Cautera è ancor più sorprendente se si pensa che, in questo villaggio, un violino vale più di una casa.

Chávez ha conosciuto questi ragazzi e le loro famiglie oltre 5 anni fa, mentre lavorava a un progetto di riciclaggio dei rifiuti nella discarica di Cateura. Un giorno ha deciso di aiutare i bambini dando loro lezioni di musica: “All’inizio è stato molto difficile perché non avevamo un luogo  per provare e abbiamo dovuto insegnare nello stesso posto dove i genitori lavoravano, fra i rifiuti. I bambini non sapevano nulla di musica ed era molto difficile contattare i genitori perché molti di loro non vivono con i propri figli. Alla fine, i genitori hanno cominciato a vedere che la musica teneva i loro figli fuori dai guai”. Presto, le richieste di lezioni sono aumentate e il sogno di formare un’orchestra a Cautera ha preso forma; Chávez, quindi, si è dovuto ingegnare per procurare gli strumenti musicali necessari alla realizzazione del progetto. La soluzione al problema è venuta da Nicolas “Cola” un raccoglitore di rifiuti in grado di dare nuova vita ai rottami.

Grazie al popolo del web, oggi i giovani musicisti dell’Orchestra di Cautera sono richiesti in tutto il mondo: il bellissimo video che sta spopolando nei social network è il mezzo per raccogliere i fondi necessari per realizzare un documentario sulla “Recycled Orchestra” e far sì che questi giovani musicisti possano portare nel mondo uno straordinario messaggio di speranza, di tenacia e di riscatto.

 

Leave a Reply