Innovazione

La sfida dei makers: dall’educazione tecnica a un FabLab in ogni scuola

di 22 Giugno 2010Giugno 24th, 2015No Comments

Uno dei ricordi più piacevoli che ho del periodo della scuola media è l’ora di Educazione Tecnica. Nella mia personalissima classifica di bei ricordi di scuola, l’ora di Educazione Tecnica è al secondo posto, subito dopo la lettura guidata in classe da parte della nostra bravissima insegnante d’italiano di quel meraviglioso capolavoro che è il Gattopardo di Tommaso Tomasi di Lampedusa. Avendo frequentato le medie appena prima della riforma scolastica del ’79 ho vissuto il periodo in cui gli insegnanti di educazione tecnica erano due: uno per i maschi e uno, anzi una, per le femmine. Proprio così, nella seconda metà degli anni ’70 si respirava ancora l’atmosfera della vecchia organizzazione scolastica in cui nelle scuole dell’obbligo alle ragazze venivano impartite nozioni di economia domestica e propinati esercizi di arti manuali femminili come cucito e ricamo, mentre ai maschietti si fornivano nozioni di geometria pratica per poi farli esercitare con carta millimetrata e piccoli utensili come il seghetto da compensato, chiodini e martelletto, poiché l’Educazione Tecnica era anche educazione al lavoro manuale. Le alunne tra l’altro erano obbligate ad indossare un grembiule di colore nero mentre a noi ragazzi era consentito l’abbigliamento civile. A parte l’aspetto sessista che allora non … Continua a leggere → . . .

Registrati gratis per continuare a leggere questo articolo...

Registrati gratis ora!

L’informazione può essere pericolosa

Per questo al giornalismo della paura, preferiamo quello delle soluzioni.