l primo caso di Ebola scoperto a Lagos: state attenti ragazzi!” Prima di essere ufficialmente riconosciuta dalle autorità sanitarie in Nigeria e causare migliaia di morti, l’infezione che ha messo in ansia l’intero pianeta era già una realtà sui social media. Tre giorni prima dell’annuncio ufficiale della presenza della malattia nel Paese africano, infatti, erano già circa 1500 i tweet dedicati all’infezione, tanto che Twitter è stato considerato un efficace sistema d’allarme per la comparsa di riaccensioni di malattie infettive. A ricordarlo, puntualizzando il ruolo dei social media e più in generale della rete…

BuoneNotizie.it

BuoneNotizie.it

Dal 2001, BuoneNotizie.it raccoglie e pubblica notizie positive e costruttive per farvi riscoprire il piacere di informarvi. Scopri cos'è il giornalismo costruttivo

Vuoi diventare giornalista?

Sei un aspirante pubblicista, ma non hai ancora trovato editori disposti a pagare i tuoi articoli?

Scopri di più

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.