La natura può ispirare i manager nell'esercizio della loro leadership e nella gestione delle loro aziende?
Nella frenesia delle dinamiche di leadership consolidate, i manager si sono sempre più allontanati da quel modo di essere che risale alle origini della nostra evoluzione: la sintonia con la natura. Le cause sono molteplici. Tra queste, lo stratificarsi di credenze e condizionamenti e la profonda difficoltà ad abbracciare visioni non convenzionali che tengano conto del mondo in tutte le sue dimensioni.
Qual è il valore di una leadership connessa alla natura?
La natura è la più antica "manager" della storia. Quando guardiamo a ciò che è realmente sostenibile, infatti, l'unico modello che ha funzionato per lunghi periodi di tempo è quello del mondo naturale, secondo Janine Benyus, esperta di biomimetica e fondatrice della BCorp The Biomimicry Institute.

In questo articolo riportiamo alcuni interessanti elementi emersi da un recente studio che propone un modello di leadership biomimetico, ovvero ispirato alla natura. Questa è considerata come modello, misura e mentore: una visione di leadership olistica, che va oltre agli attuali sistemi antropocentrici.
Cos'è la biomimetica?
La biomimetica è un approccio all'innovazione che cerca soluzioni sostenibili alle sfide umane emulando i modelli e le strategie collaudati dalla natura. Tale modalità è stata recentemente adottata al fine di sviluppare un modello di leadership denominato "biomimetica organizzativa": un approccio sistemico che considera l'organizzazione parte integrante della natura e da questa in continuo apprendimento.

Punto di partenza è la definizione di leader biomimetico: una persona impegnata nella propria crescita personale e professionale, emotivamente coinvolta nell'organizzazione per la . . .

Registrati gratis per continuare a leggere questo articolo...

Registrati gratis ora!

L’informazione può essere pericolosa

Per questo al giornalismo della paura, preferiamo quello delle soluzioni.