Come "copiare" la felicità altrui

C’è poco da fare… ci siamo passati tutti e anche se è una pratica universalmente “condannata”, qualche volta abbiamo copiato dal compagno di banco! Se vuoi essere ottimista devi assolutamente imparare a vedere il lato positivo di ogni cosa e, oggi, proviamo insieme a scoprire se c’è qualcosa di buono e utile anche nella “discutibile” pratica del copiare…

In effetti copiare i compiti in classe non è proprio una strategia intelligente e all’inizio si tratta di qualcosa che ci ritroviamo a fare quando non siamo preparati per il nostro “compitino”.

Per qualcuno è la matematica, per altri la geografia… ma prima o poi troviamo la nostra materia “maledetta” e se proprio non ci riesce di studiarla… a mali estremi estremi rimedi: si copia in classe!!

Il problema è che alcuni di noi sviluppano una sorta di abilità proprio nel copiare e, quello che all’inizio viene fatto come soluzione estrema, inizia a diventare una strategia premeditata… che alcuni imparano ad affinare, dedicando magari più energie a scoprire l’ultima tecnica del “bigliettino nascosto” che non a provare a studiare un po’ di più la matematica stessa!

Eppure la sfida di oggi è quella di trovare qualcosa che potresti imparare proprio copiando quelli che copiano!!

Pensiamoci un secondo… qual’è l’atteggiamento di uno che copia in modo premeditato?

Potremmo riassumerlo in: ” io non sono capace… ma mi fido di te che sei più bravo… e ti copio!

Ebbene mentre per la matematica o la geografia non ci vergogniamo ad ammettere di non essere portati, per altre cose, (da adulti) facciamo fatica ad essere così onesti e soprattutto non ci viene in mente di “copiare” dalle persone che riteniamo più brave!

A pensarci bene invece se vedessimo “le faccende della vita come se fossero delle materie scolastiche” ci renderemmo conto che è abbastanza normale trovare chi ha:

8 in Lavoro e Carriera

7 in guadagno e Risparmio

7 in Amicizia e Svago

ma, magari, si ritrova voti peggiori in altre “materie”:

5 in Forma fisica e Salute

5 in Amore

Ebbene… cosa dovrebbe fare uno con questa “pagella”? Certo dovrebbe “studiare un po’ di più”, ma soprattutto dovrebbe avere l’umiltà e l’onestà con se stesso di ammettere di non andar bene in quelle “materie” e, almeno, iniziare a copiare un po’ da qualche compagno di classe!!

Naturalmente mi riferisco ai compagni di classe intesi come persone della sua età, persone simile a lui per certe cose ma che, invece, hanno successo e soddisfazione negli ambiti in cui lui invece non riesce a raggiungere la sufficienza!

Vista così… “copiare” diventerebbe una forma di umiltà… che ad esempio potremmo tradurre come:

” ti ammiro per come hai impostato il tuo matrimonio e vorrei fare come te…”

” vedo che tu sei bravo a mantenerti magro e in forma… posso copiare la tua alimentazione? ”

Naturalmente “copiare” uno stile di vita non è come copiare una equazione… ed è impossibile e sbagliato essere uguali a qualcun altro… ma, proprio per questo, lo si può fare con più serenità, sapendo che tanto ognuno resta se stesso e che è solo questione di non rinunciare a poter essere un po’ migliori di quello che siamo!

Pensare di poter migliorare, magari iniziando dal “copiare” i successi altrui… è proprio da Ottimisti!

Se avessimo questo spirito di umiltà e disponibilità ad imparare, forse troveremmo più facilmente le risposte ai nostri dilemmi esistenziali… e credo che sia proprio quello che fanno i Soci del CLUB degli Ottimisti!

Se ti interessa saperne di più vienici a trovare e scopri cosa facciamo e che “materie” studiamo

Dott. Sebastiano Todero
www.CLUBdegliOttimisti.it

One Comment

  • caterina ha detto:

    Questo e’ il blog giusto per tutti coloro che vogliono capire qualcosa su questo argomento. Trovo quasi difficile discutere con te (cosa che però in realta’ vorrei… haha). Avete sicuramente dato nuova vita a un tema di cui si e’ parlato per anni. Grandi cose, semplicemente fantastico!

Leave a Reply