Elogio dell'incertezza?

Il tuo modo di pensare determina la qualità della tua vita: questo è poco ma è sicuro! Hai mai pensato che ogni miglioramento è dovuto ad un cambiamento del modo di pensare e di agire? Se non cambiassimo mai i nostri pensieri non potremmo nemmeno migliorare! Eppure… non tutti siamo abituati ad elogiare il “ripensamento” e, anzi, spesso viene interpretato come incoerenza, incertezza e altre debolezze del carattere! Una statua di certo non cambia idea… ma questo non la rende migliore! Cerchiamo di vedere con ottimismo anche la capacità di ripensamento distinguendola però dall’incertezza…

Il concetto di oggi è abbastanza semplice: non possiamo avere sempre ragione su tutto e spesso ci sbagliamo sulle cose! Ciò comporta che esprimiamo delle opinioni, formuliamo dei pensieri a riguardo di un argomento… ma poi (ad essere onesti) ci accorgiamo che si trattava di idee sbagliate e che andrebbero cambiate!

Vista così non sembra nulla di “straordinario o complicato”… ma in realtà l’esigenza di dover cambiare idee è qualcosa che mette a disagio molte persone.

Il fatto è che quasi tutti noi riceviamo una educazione che esalta il Valore della coerenza e non voglio di certo dire che non sia importante… eppure troppo spesso questo Valore ci porta ad “pietrificare” il nostro pensiero!

Essere coerenti non significa per nulla non cambiare idee o ri-pensare e ri-trattare le nostre posizioni. Molto spesso sono le persone attorno a noi che ci invitano a restare fermi immobili su posizioni già prese perchè fa comodo a loro!!

ATTENZIONE: non significa che sia da elogiare l’incertezza e l’eterna indecisione!

L’incertezza e l’indecisione sono due cose molto diverse dalla disponibilità a cambiare idea che è più giusto chiamare “flessibilità e apertura mentale“.

L’apertura mentale è una caratteristica dell’Ottimismo perchè ci permette di restare relativamente sereni davanti al cambiamento, soprattutto nei periodi più turbolenti come quello che stiamo vivendo in questi anni!

Nei momenti di cambiamento, la persona Ottimista non cerca a tutti i costi di restare immobile e attaccato al passato, perchè sa bene che in fondo la vita ha proprio a che fare con il cambiamento e non con la stasi.

Tuttavia essere in sintonia con alcuni cambiamenti rapidi alle volte ci costringe a cambiare idee rapidamente, a ripensare alle nostre posizioni, persino a “ri-mangiarci” la parola data o gli impegni presi.

Eppure se ad esempio guardiamo alle centinaia di aziende che falliscono durante questi anni di crisi, spesso si tratta proprio di aziende che non hanno voluto “cambiare idea” rispetto ai loro prodotti e mercati, che sono rimaste rigidamente coerenti con il loro passato e la loro tradizione aziendale, sperando che fosse il resto del mondo ad essere in errore!!

Un discorso simile vale per ognuno di noi in tanti piccoli discorsi quotidiani; posizioni prese, dichiarazioni fatte, decisioni sancite… che ci sembravano giustissime qualche anno fa ma che ora forse potremmo rivedere e ripensare!

Concludo dicendo che non è per forza necessario che tu debba ripensare a qualcosa o tanto meno a tutto… ma solo che forse tante volte non vivere come delle “statue immobili” è anche più divertente

Pensi che tu non debba proprio dire a nessuno che ci hai ripensato su quella cosa…. ??
Pensaci e se pensi di essere perfetto così… ri-pensaci!

Se vuoi allenare la tua “flessibilità mentale” puoi sempre venire nel CLUB degli Ottimisti e ogni mese avrai i migliori stimoli per farlo!

Dott. Sebastiano Todero
www.clubdegliottimisti.it

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.