Congo: una speranza per migliaia di vittime di violenza

di 24 Agosto 2011Ottobre 19th, 2020Magazine, Storie

Denis Mukwege, fondatore del Panzi Hospital

Denis Mukwege, ginecologo e chirurgo, ha curato dal 1999 ad oggi circa 30.000 donne sopravvissute alle brutali violenze sessuali perpetrate dai gruppi armati presenti nella Repubblica Democratica del Congo. Mukwege, che nel 1999 ha fondato il Panzi Hospital a Bukavu (città sulle rive del lago Kivu) e che nel 2008 ha ricevuto il “Premio Diritti dell’Uomo” dalle Nazioni Unite, si è specializzato nel ripristino degli organi interni delle donne deturpate dalla violenza sessuale, che viene utilizzata come vera e propria “arma di guerra”.

 Nella Repubblica Democratica del Congo gli scontri armati e la guerra civile sono iniziati a metà degli anni ’90 e, intorno al 1996, miliziani di etnie diverse cominciarono ad usare la violenza sessuale come un’arma tradizionale,  in particolare nella zona orientale del paese, ai confini con Ruanda e Burundi. Gruppi di uomini irrompevano nei villaggi e stupravano donne e ragazze, brutalizzandole con i fucili e con pezzi di legno, e catturandone altre da utilizzare come schiave sessuali. “Si tratta di una precisa strategia militare, che distrugge non solo le donne, ma anche le famiglie e intere comunità” spiega Mukwege “E’ un’arma potente e altamente distruttiva”. Nonostante la guerra civile sia ufficialmente terminata e a dispetto degli accordi di pace siglati nel 2002 e nel 2008 e, le violenze sessuali …..

Continua a leggere questa storia su  Shinynote.com  in collaborazione con BuoneNotizie.it* 


Dottoressa somala ospita oltre 90.000 rifugiati 
Top model sostiene programma sanitario in Sierra Leone 
Kenya: a scuola per imparare a proteggersi da abusi e discriminazioni 

UNISCITI A NOIScopri finalmente come informarti senza allarmismo, titoli strillanti e fake news!

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.