Conto alla rovescia per l'Internet Festival

Conto alla rovescia per l’Internet Festival 2012, l’evento – unico nel suo genere in Italia – dedicato al mondo della rete e alle sue infinite potenzialità. Attraverso un “format diffuso”, punterà a coinvolgere il più possibile  esperti di web e tecnologia, nativi e immigrati digitali, ma anche famiglie, scuole e studenti universitari. Perché internet è un “bene comune”, come l’acqua.

L’Internet Festival 2012 si terrà dal 4 al 7 ottobre prossimi a Pisa e sarà caratterizzato da un “format diffuso” e sparso per tutta la città.

Ma perché l’Internet Festival (IF) si svolgerà proprio a Pisa?

Perché Pisa è conosciuta come “la culla dell’informatica italiana” (all’Università di Pisa, infatti, nasce il primo corso di laurea in informatica d’Italia, nel lontano 1969), campo in cui ospita una concentrazione unica di competenze e attività, sia di tipo scientifico che economico.

Ha sede a Pisa anche l’Istituto di Informatica e Telematica (IIT) del CNR, che svolge attività di ricerca scientifica e tecnologica nel settore di Internet e che gestisce il Registro di tutti i domini con suffisso .it – il primo venne registrato 25 anni fa, mentre ora siamo quasi a quota 2,5 milioni.

Nell’area pisana, inoltre, sono moltissime le piccole e medie imprese, legate al mondo dell’ICT, spesso leader di settore. Diverse hanno sede presso il Polo NewTech, Polo scientifico e tecnologico di Navacchio. Ricordiamo, infine, che il primo calcolatore nacque proprio a Pisa più di 50 anni fa e che, venendo ai giorni nostri, la città toscana detiene il record mondiale di trasmissione dati via internet: 1200 Gigabit al secondo, pari a oltre un Terabit al secondo.

Per me Internet è un bene comune, come l’acqua. Per questo ci siamo impegnati in questa avventura di organizzare, a Pisa, il primo Internet Festival”, ha dichiarato il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi (la Regione Toscana fa parte, insieme e Comune e provincia di Pisa, del Comitato d’Onore). “Accanto al digital divide puntiamo a superare anche il cultural divide con una serie di eventi, tra cui il più importante sarà l’Internet Festival. Si svolgerà a Pisa, una città che con le sue università e i numerosi centri di ricerca è da sempre all’avanguardia in questo settore”, ha sottolineato il governatore.

Gli eventi dell’Internet Festival avverranno in numerosi spazi della città, per dare vita ad un format “diffuso”. Tra le location le piazze, le sedi universitarie, i musei, i cinema, i teatri fino all’ippodromo di San Rossore. La città sarà animata da una grande festa dedicata a tutti, a partire dai numerosissimi turisti che frequentano la città della Torre Pendente in qualsiasi periodo dell’anno. Il programma punta a coinvolgere gli esperti di web e tecnologia, nativi e immigrati digitali, ma anche famiglie, scuole e studenti universitari che a Pisa rappresentano più della metà della popolazione residente (52.000 su 90.000 abitanti).

La comunicazione dell’Internet Festival (IF) avverrà principalmente (e naturalmente) sul web e sui social network (Fb, Twitter, Pinterest e YouTube). Galileo Galilei, Guglielmo Marconi, Johann Gutenberg e Abramo Lincoln saranno i “testimonial” dell’evento e di tutta la campagna di comunicazione, che parte proprio in questi giorni attraverso i social network.

Il Comitato d’Onore dell’IF si è insediato il 14 giugno scorso e ne fanno parte: Regione Toscana, Comune di Pisa, Provincia di Pisa, Camera di Commercio di Pisa, Cnr, Università di Pisa, Scuola Superiore Sant’Anna, Scuola Normale Superiore e l’associazione Festival della Scienza di Genova. Il Direttore della manifestazione è Edoardo Fleischner e il coordinamento è affidato a “Fondazione Sistema Toscana”.

Per tutti i dettagli, è già online il sito ufficiale della manifestazione 2012:  www.internetfestival.it .

 

Per approfondire:

ONU approva risoluzione in difesa della libertà su internet
Con il cloud computing si risparmia fino all’85% di energia elettrica

 

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.