Regione Toscana: importanti stanziamenti per i Beni Culturali

By 8 Gennaio 2013 Cultura, Magazine

“Investire in cultura”, ovvero 5 milioni di euro di cui beneficeranno 22 siti della Regione Toscana: un progetto che punta a salvaguardare e valorizzare importanti punti di forza del circuito turistico italiano. Mira ad essere un consistente imput più che una soluzione calata dall’alto, lo stanziamento concesso a sostegno degli Enti Locali dalla Giunta Regionale Toscana: 5 milioni di euro, per 22 comuni della regione che ospitano siti di riconosciuto valore artistico-culturale bisognosi di intervento. La cifra stanziata non costituisce una sovvenzione casuale, né – tantomeno – un tappabuchi simbolico. Gli stanziamenti, previsti dal Piano della Cultura 2012-2015, rappresentano un contributo pari al 60% ed attiveranno interventi il cui valore globale si aggirerà intorno agli 8 milioni e 700 mila euro. Si tratta quindi di rimettere in moto l’economia, incrementare il mercato del lavoro puntando su quello che rappresenta tradizionalmente uno dei punti di forza dell’economia italiana: il turismo culturale.

I beneficiari dello stanziamento previsto dalla Giunta sono omogeneamente distribuiti su tutto il territorio regionale: da Prato fino alla più lontana provincia di Arezzo. D’altra parte, in quanto a siti culturali, la Toscana dispone di risorse realmente inesauribili. Le strutture che verranno realizzate o completate grazie allo stanziamento, sono nella maggior parte dei casi musei, poli culturali e teatri a cui si aggiungono antichi conventi e palazzi signorili. A Prato sono stati stanziati quasi 600 mila euro per l’allestimento del Museo Civico, a Pisa verrà realizzato il completamento del Polo Culturale di San Michele degli Scalzi e verrà realizzato un centro per la produzione delle arti, ad Arezzo verrà messo a punto un progetto di restauro e adeguamento funzionale del Teatro Petrarca. ” La nostra scelta – afferma Cristina Scaletti, Assessore Regionale alla Cultura – è stata di dare priorità al completamento delle opere e alla loro funzionalità. Verranno realizzati interventi importanti e riqualificanti per i loro territori di riferimento con positive ricadute sociali, turistiche ed economiche.

Fonti: http://www.a-realestate.it/news/territorio/121228_regione_toscana_beni_culturali.html

Leave a Reply